Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco ha ragione: sparlare? Conseguenze irreparabili

Maurizio Costanzo
  • a
  • a
  • a

Sono passati 4 giorni ma continuo a pensare ad una frase pronunciata da Papa Francesco nell’Angelus di domenica mattina in Piazza San Pietro. Il Pontefice ha detto che nella Chiesa il chiacchiericcio è una peste peggio del Covid. Ha anche aggiunto che il parlar male, o il riferire male, è comunque un comportamento censurabile ovunque, non soltanto nella Chiesa. Questo credo di aver capito da una spiegazione che Bergoglio ha fatto, sempre durante quell’Angelus. Sì, ha ragione. Lo sparlare, il parlar male, non è un peccato veniale, al contrario, è un peccato con conseguenze talvolta irreparabili.

Dai blog