Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Flavio Briatore su Charles Leclerc: "La Ferrari punti su di lui. Gioco di squadra? Solo chiacchiere"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Zitti tutti, parla Flavio Briatore. E parla di quella Formula 1 in cui ha scoperto "tipini" come Michael Schumacher e Fernando Alonso. E dove ha vinto tutto. Intervistato a La politica nel pallone, su Gr Parlamento, fa il punto sulla situazione in Ferrari, dove sta nascendo - anzi, è già nato - un dualismo tra il baby-fenomeno Charles Leclerc e il quattro-volte campione del mondo Sebastian Vettel. Come gestirlo? Presto detto: "La Ferrari deve puntare tutto su Leclerc per vincere il Mondiale", taglia corto mister Billionaire. E ancora, su Leclerc aggiunge: "Io penso che il monegasco oggi sia più veloce di Vettel e deve avere il supporto del team per vincere il Mondiale. Il gioco di squadra sono solo chiacchiere - picchia duro -, bisogna scegliere un pilota per il mondiale piloti e l'altro deve mettersi a disposizione. Altrimenti non vinci mai". Leggi anche: Leclerc e Verstappen si odiano, ecco la prova definitiva Chiarissimo il pensiero di Briatore: due piloti del genere non possono convivere in una scuderia che ambisce a vincere il titolo mondiale e che, plausibilmente, il prossimo anno avrà una monoposto per farlo. L'elogio di Leclerc prosegue: "È un pilota solido, giovane, che non ha fatto una piega con il team. Già due anni fa indicai alla Ferrari di puntare su Leclerc, è un talento che vive la macchina in modo aggressivo. Anche se non è perfetta la riesce a portare al traguardo. Vettel è un bravo pilota ma non va sacrificato Leclerc". Per Briatore, in conclusione, "oggi i tre piloti migliori sono Verstappen, Leclerc ed Hamilton. Lewis è bravissimo ma ha anche una macchina fortissima", conclude.

Dai blog