Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Oddio ma parla!". Fico esce dal Quirinale, panico tra i giornalisti: l'annuncio (irrituale) che spiazza tutti | Video

E' già finito il primo giorno di consultazioni al Quirinale per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la formazione di un nuovo governo. La prima a salire al Colle, alle 17.00,è stata la presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati. Il colloquio è durato circa 30 minuti senza dichiarazioni finali alla stampa. Una trentina di minuti è durato, poi, anche l'incontro con il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, salito al Quirinale alle 18:00. A differenza della Casellati, però, Fico si è fermato per rilasciare una dichiarazione: "Siamo tutti al lavoro per il bene del Paese".

Il presidente della Camera, inoltre, potrebbe presto ricoprire un ruolo ancora più importante nell'ambito di questa crisi di governo. Nel suo retroscena sul Giornale, infatti, Augusto Minzolini ha rivelato che Mattarella, in caso di flop di Giuseppe Conte, potrebbe affidare un incarico esplorativo a un rappresentante più "istituzionale", come Marta Cartabia, l'ex presidente della Corte Costituzionale, o lo stesso Fico, il presidente della Camera ed esponente del Movimento 5 stelle. Un dettaglio non da poco, visto che la scelta del capo dello Stato potrebbe condizionare la nascita di un nuovo tipo di governo dopo il Conte bis.

Mentre la Cartabia potrebbe mettere d'accordo l'attuale maggioranza e soddisfare anche le esigenze di Forza Italia, Roberto Fico invece rappresenterebbe semplicemente un ritorno alla maggioranza pre-crisi, magari rafforzata da qualche responsabile. Resta da vedere cosa deciderà il presidente della Repubblica dopo le consultazioni, che termineranno venerdì. Dopo i presidenti delle due Camere, infatti, Sergio Mattarella incontrerà i singoli partiti per capire che direzione intendano prendere.  


Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog