Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

Lorde: canzone per Hunger Games 3

Lorde: canzone per Hunger Games 3

Il nuovo brano. Dopo le anticipazioni e l'attesa, arriva finalmente il primo materiale firmato da Lorde dalla pubblicazione di “Pure Heroine......

 
Fedez in diretta video su 105

Fedez in diretta video su 105

L’Italia secondo Fedez. Anticipato da Generazione bho, singolo che, come la più nitida delle istantanee possibili, fotografa la condizione i......

 

ascolta ora

Radio 105

Cadaveri in mostra a Milano: ecco lo show del Dottor Morte

Von Hagens grazie alla "plastinazione" conserva ed espone i corpi senza vita: 34 milioni di visitatori in tutto il mondo

Fabbrica del Vapore, via procaccini, Milano, Lombardia, Italia

 

Si chiama Body Worlds ed apre i battenti oggi, giovedì 4 ottobre, a Milano: è la mostra di Gunther Von Hagens, che ha già fatto scalpore in tutto il mondo. Lui, infatti, è chiamato il Dottor Morte: espone il corpo umano (espone dei cadaveri...) mettendone in piazza i più profondi segreti anatomici. I corpi saranno visibili a Milano fino al 17 febbraio 2013, alla Fabbrica del Vapore. L'inquietante esposizione ha già raggranellato 34 milioni di visitatori in 60 città nel mondo. Il Comune di Giuliano Pispaia ha destinato al signor Von Hagens la bellezza di 2000 metri quadri: un allestimento mai visto prima in Italia.

La plastinazione - Il dottor morte usa la tecnica della plastinazione, inventata e brevettata da lui stesso: grazie al metodo, spiega, i visitatori "possono osservare il corpo umano in una prospettiva mai vista prima". Nel dettaglio - la tecnica è piuttosto splatter - la plastinazione permette di conservare perfettamente i tessuti e gli organi grazie alla sostituzione dei liquidi corporei con polimeri di silicone, in grado di rendere gli elementi organici rigidi e inodori, senza però alterarne la colorazione. Al centro dell'esposizione, ovviamente, il cuore: organo e motore della vita. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pverri91

    09 October 2012 - 18:06

    A tutti gli pseudo-religiosi o religiosi convinti rispondo semplicemente che i vostri amici Papi e inquisitori bruciavano la gente viva sui roghi, disprezzavano (e disprezzano) persone che a quanto pare non sono degne del perdono divino (suicidi, omosessuali etc etc) seppellendoli in terra sconsacrata sicuramente senza una bara fino a qualche decennio fa, a marcire sottoterra. Inoltre bruciava vivi anche i medici che andavano nei cimiteri a rubare i cadaveri per studiare l'anatomia! Pensate che bello se avessero bruciato tutti quei peccatori vilipendiosi e Papa Giovanni Paolo II e mille altri fossero morti per l'ottusità della religione! Io studio medicina, e la gente che non la studia non si rende conto di quanto i corpi siano NECESSARI per comprendere e saper praticare l'arte medica. Questo scienziato ha avuto un'idea semplicemente geniale per poter mostrare a chiunque (medico o meno) come siamo fatti, e che sotto la pelle siamo tutti uguali. Rubare i corpi? Ma per piacere

    Rispondi

  • Franztradizione

    04 October 2012 - 22:10

    lui e pure coloro che in questa sede giustificano questo scempio con ogni argomento, dal paragone con gli usi scientifici al mai sopito "è arte"..il guidizio divino attende pure voi e il Dott. Infame, e allora sì che saranno cazzi amari....riaprire i manicomi e buttarci dentro questi bastardi!

    Rispondi

  • grisostomo

    04 October 2012 - 15:03

    Magistrato in cerca di notorietà? Magari! Io a questo cialtrone lo manderei sulla forca. Così fa la "materia prima" di qualche altro bastardo come lui.

    Rispondi

  • micael44

    04 October 2012 - 15:03

    Lei forse non sa che negli USA i parenti possono vendere i corpi dei propri parenti sia per motivi scientifici e di studio che artistici. Se l'artista ha richiesto ed ottenuto dalle nostre Dogane l'autorizzazione alla temporanea importazione delle sue "opere" per motivi espositivi, nessun magistrato d'assalto può farci niente....senza incriminare anche l'Ente e/o l'Amministrazione dello Stato (nelle persone dei loro rappresentanti) che hanno autorizzato l'importazione e l'esposizione dei "cadaveri"! Circa il "vilipendio" (lgs.mostrare disprezzo) non credo proprio possa attendersi al caso proprio perchè il vilipendio non può inerire ad una esposizione "artistica". Vogliamo,infine,pensare ai medici che usano veri teschi come fermacarte e/o soprammobili oppure interi scheletri (non di plastica) appesi come oggetto d'arredamento dello studio?

    Rispondi

Mostra altri commenti

blog