Cerca

La tassa occulta

Una multa ogni dieci secondi
Italiani i più tartassati d'Europa

Negli ultimi dieci anni il numero delle contravvenzioni è aumentato del 1512%

A Milano, Napoli e Aosta il record. I cittadini più virtuosi quelli di Campobasso: un'infrazione ogni 24 secondi. Secondo lo studio di Contribuenti.it solo due italiani su dieci pagano senza contestare
Una multa ogni dieci secondi
Italiani i più tartassati d'Europa

Parcheggiamo in seconda fila o sul marciapiede, passiamo quando il semaforo è giallo, non ci fermaniamo allo stop, vanno troppo veloci e facciamo finta di non vedere le strisce pedonali. Per questo ogni dieci secondi ci becchiamo una multa. Un record, un'esagerazione. Come dimostra un'indagine del Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di Krls Network of Business Ethics per Contribuenti.it Magazine dell’ Associazione Contribuenti Italiani, che ha elaborato dati delle Polizie locali e stradali dei singoli stati dell'Ue: l'Italia è il Paese europeo con il più alto incremento delle multe automobilistiche negli ultimi 10 anni, con il 1512%. Dopo di noi, nella lista nera figurano la Romania con il 341%, la Grecia con il 315%, la Bulgaria con il 285%, l'Estonia con il 236%, la Slovacchia con il 222% e Cipro con il 194%. Fanalino di coda la Francia con il 46%, la Spagna con il 44%, il Belgio con 41%, l'Inghilterra con il 38%, la Germania con il 23% e chiude la Svezia con il 19%. 

A livello territoriale, in Italia le multe automobilistiche sono aumentate del 1534% nel Nord Est, del 1515% nel Centro, del 1501% nel Nord Ovest, del 1496% nel Sud e del 1432% nelle Isole. In vetta alla classifica c'è Milano, Napoli e Aosta dove viene elevata una multa ogni 10 secondi; seguono Roma, Torino e Venezia con 12 secondi, Genova, Firenze e Bari con 13 secondi, Pescara, Bologna, Ancona e Perugia con 15 secondi, Caserta, Verona e Palermo con 19 secondi. Chiudono la classifica Potenza, Reggio Calabria Cagliari e Campobasso con 24 secondi.

"Dai dati è emerso che - ha spiegato Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it - solo due italiani su dieci pagano la multa senza contestazione, mente l'88% impugnano il verbale innanzi al Prefetto o al Giudice di pace". E questo, "è un altro primato negativo per l'Italia - continua Carlomagno - Gli Enti locali per far quadrare i conti debbono tagliare le spese inutili, come le auto blu o i cellulari d’oro, anzichè puntare su tassazioni occulte". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • darkstar

    20 Settembre 2012 - 08:08

    Le multe sono solo l'ennesimo balzello, con il pretesto della sicurezza o l'ecologia si mettono limiti assurdi, sapendo che,inevitabilmente il pollo cascherá nella trappola. Purtroppo la gente si sta stufando e la multa rischiano di incassarla a pallettoni.

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    19 Settembre 2012 - 14:02

    "Parcheggiamo in seconda fila o sul marciapiede, passiamo quando il semaforo è giallo, non ci fermaniamo allo stop, vanno troppo veloci e facciamo finta di non vedere le strisce pedonali. Per questo ogni dieci secondi ci becchiamo una multa. Un record, un'esagerazione". Ovviamente l'esagerazione sono i comuni che mettono le multe. Non gli automobilisti che se ne strafottono del codice. Tanto vale abolirlo

    Report

    Rispondi

  • selvaone

    19 Settembre 2012 - 13:01

    si pagano 40 euro per fare ricorso sulla multa..scrivetelo, è la cosa più importante.. e se la multa e da 38 euro ? ogni razza di idiota è capace di fare cassa aumentando le tasse e facendo sanzioni a raffica.

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    19 Settembre 2012 - 13:01

    Perchè è probabilmente aumentata, nel frattempo, la nostra avversione per il rispetto del codice della strada. Auspico il raddoppio, come minimo, degli importi delle sanzioni e lo sbrindellamento della patente per le infrazioni più gravi o reiterate, l'agguato di nascosto con l'autovelox e le autocivetta con telecamera. Visto che di educazione stradale non si vuole sentir parlare...che ci si lamenti almeno per la spennatura! Guido dal 1969 e non ho mai preso una multa che sia una, ma non me ne vanto: dovrebbe essere la regola!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog