Cerca

Rossonero addio

Ibrahimovic è del Psg: per lui 14 milioni a stagione

Le Parisien: "E' ufficiale". Per Zlatan una montagna di soldi, per il Milan un futuro pieno di dubbi

Zlatan Ibrahimovic

Milan addio: se ne va al Psg

Affare fatto. Il Milan perde anche Zlatan Ibrahimovic: ora è ufficiale, se ne va al Paris Saint Germain, la squadra dello sceicco che giorno dopo giorno colleziona campioni assoluti. La notizia è stata rilanciata dal quotidiano Le Parisien: dopo Thiago Silva i rossoneri si privano anche dell'asso svedese. La firma è imminente. Secondo Aftonbladet, un giornale svedese, l'attaccante ha preso un aereo che da Stoccolma lo ha portato nella capitale francese, dove in serata apporrà il suo "autografo" su un contratto che gli vale la bellezza di 14 milioni di euro a stagione, due in più di quanti ne percepisse dal Milan. Zlatan guadagnerà una montagna di soldi, ma non per questo è felice del trasferimento: il campione non ha certo nascosto il suo disappunto, sfogato duramente nei confronti della dirigenza rossonera che lo ha, di fatto, scaricato. La conferma ufficiale all'affare è arrivata da Leonardo, dt delPsg, che in una mini e improvvisata conferenza stampa ha spiegato: "Abbiamo l'accordo, l'affare è fatto: Zlatan Ibrahimovic è un nostro giocatore. Farà la storia del Paris Saint Germain".

 

"Lavoratore stagionale" - L'ultimo scoglio da superare era sull'ingaggio. Zlatan voleva 14 milioni di euro (l'ingaggio è di 12 milioni più bonus), ma a rovinare la festa ci si era messo Francois Holland, il premier transalpino, che dibatte in parlamento una legge per introdurre una tassazione con un prelievo del 75% sugli stipendi che superano il milione di euro. La norma è stata immediatamente ribattezzata la "legge anti-Ibra". Una norma che, per far percepire al giocatore svedese 14 milioni netti a stagione, avrebbe fatto schizzare a livelli iperuranici l'ingaggio lordo. Sarebbe stato troppo, anche per gli sceicchi. Che così hanno trovato l'escamotage: applicheranno a Ibrahimovic un contratto da lavoratore stagionale. Morale della favola? Tassazione normale, e poche balle: la Francia di Hollande fa uno "sconto" di 10 milioni a Ibrahimovic...

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cabass

    18 Luglio 2012 - 12:12

    Con l'aria che tira, temo che anche in Italia si arriverà a tassare esageratamente i redditi alti. A prescindere dal fatto che chiedere 3/4 di quel che si porta a casa onestamente è un atto ignobile, in Italia ci sarebbe l'aggravante di destinare questi soldi al mantenimento di uno stato inefficiente, parassita, corrotto e terrone: quanto basta per disincentivare la parte migliore del paese a lavorare e produrre.

    Report

    Rispondi

  • ROBY4646

    18 Luglio 2012 - 11:11

    Ma in Fair Play Finanziario è già fallito ??? Sono curioso????

    Report

    Rispondi

  • Noidi

    18 Luglio 2012 - 09:09

    Molti adesso danno del mercenario ad Ibrahimovic. Cos'è ve ne accorgete ora?? Tutti i giocatori professionisti di calcio sono dei mercenari, a parte pochi esempi (vedi Mancini) e da buoni professionisti vanno dove meglio vengono pagati. E voi ve ne stupite?? Dove avete vissuto fino ad adesso?? Io sono 22 anni che non seguo più il calcio proprio perchè non è importante la squadra bensi la paga. Quindi buon per lui se trova qualche deficiente che gli dà cosi tanti soldi, cosi come altri deficienti che prima pagano per vedere le partite e poi si lamentano degli ingaggi milionari.

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    18 Luglio 2012 - 09:09

    Ma fa il contadino? Credevo fosse un calciatore superpagato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog