Cerca

L'ultima beffa

Il governo alza l'Iva Ma la ruba alle imprese

Il governo userà i soldi dei rimborsi dei crediti (alle aziende) per ripagare le stesse aziende

 

Lo Stato affama le imprese italiane, posticipando i crediti dovuti. Ma ora, le imprese, le prende pure in giro. Succede che, per esempio, i rimborsi dei crediti Iva (soldi delle aziende) vengano destinati dal governo Monti ad un fondo... per le imprese. L'articolo 35 del decreto liberalizzazioni, scrive il Sole 24 Ore, doveva sbloccare 2,7 miliardi di euro di debiti contratti dallo Stato con i privati. Per farlo, appunto, servirà la contabilità speciale 1778 dell'Agenzia delle Entrate destinata a rimborsi e compensazioni di crediti d'imposta. Le imprese, insomma, pagheranno con i propri crediti Iva le altre imprese che hanno debiti commerciali con la Pubblica amministrazione. Tutto questo in un quadro estenuante di lungaggini burocratiche e situazioni kafkiane. I rimborsi dei crediti Iva, infatti, già da alcuni anni restano sempre più nelle tasche dello Stato: nel 2009 sono tornati alle imprese 9 miliardi dovuti, 7 nel 2010, nemmeno 6 nel 2011, appena 891 milioni di euro nel primo trimestre 2012 conto i 2 miliardi dello stesso trimestre di un anno fa. Parlano di crescita, ma senza ossigeno nessuno campa a lungo. Tanto più che ad ottobre il governo rincarerà le aliquote dell'Iva.


Leggi l'articolo di Antonio Castro su Libero
in edicola ogg, giovedì 26 aprile



 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    26 Aprile 2012 - 11:11

    sto notando che le tasse aumentano in proporzione della sfiducia a monti. Non ammette di essere un mortale che ha sbagliato tutto e ce la fa pagare con le tasse. Caro monti ricorda che tutto quello che fai ti verrà immancabilmente reso senza pietà, e ricorda anche che chi troppo vuole alla fine nulla stringe. Questa situazione in ogni caso è napolitano che la vuole quindipecoroni alle prossime elezioni votate PD per farli contenti. Loro sono espertissimi a rubarci i soldi legalmente. Certo chi sostiene quesyto governo truffa sono in tre. Ma chi voleva un governo tecnico per mandare a casa Berlusconi? In primis bersani, poi casini e fini. Hanno sempre contrastato e messo in cattiva luce il governo eletto dal popolo, certo Berlusconi ci ha messo anche di suo, perciò non lamentatevi delle tasse messe, napolitano le vuole, quello che non è successo prima napolitano lo vuole attuare ora. Uno stato stalinista dittatoriale rosso anche se nel mondo sono tutti falliti, lui si crede il migliore.

    Report

    Rispondi

blog