Cerca

A Francoforte

Draghi: "La Bce ha evitato il disastro"

Il governatore della Bce: "L'azione dell'istituto centrale ha evitato scenari disastrosi". Pochi giorni fa il premier italiano si intestava il merito

Mario Draghi

Il drago Draghi, visto da Benny

 

"Abbiamo riscosso un successo nel calmare le tensioni immediate di un credit crunch (la stretta del credito, ndr) con gravi conseguenze. Il programma di acqusito bond? Ha funzionato come credibile freno contro scenari disastrosi". Così, a Francoforte, il presidente della Bce, Mario Draghi, rimarca i suoi meriti e quelli dell'istituto centrale nella tenuta dell'euro. Una frase che in parte collide con le recenti dichiarazioni "elettorali" del premier Mario Monti, che ha dichiarato di aver "evitato il disastro" in Italia.

Unità bancaria - Il governatore dell'Eurotower entra poi nei dettagli e snocciola le prossime mosse, in primis la sorveglianza unica sulle banche europee, uno dei pilastri dell'unione monetaria: "Deve essere fatta in maniera veloce - esorta Draghi - ma soprattutto deve essere fatta bene". Quindi il governatore riconosce che "i Paesi con un debito alto che stanno  realizzando un aggiustamento fiscale sono sempre più penalizzati dai mercati". Il numero uno della Bce ricorda poi che questo è il motivo per il quale è sempre più necessaria un'unione bancaria e un meccanismo di cooperazione che fermi l'impatto sui tassi di interesse pagati per finanziare il debito.

Le riforme - Draghi, infine, assicura che "la Bce è pronta ad intervenire con lo scudo anti-spread se i governi ne faranno richiesta". Il governatore precisa che l'Eurotower "non si è sostituita all'azione dei governi nel fronteggiare la crisi", e che la Bce stessa "è un organismo indipendente e continua ad assicurare la stabilità dei prezzi nell'eurozona". Infine, il presidente invita i Paesi della zona euro a "proseguire nella strada delle riforme".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • c.camola

    24 Novembre 2012 - 10:10

    Si a mio avviso è stato proprio il Dot. Draghi ha salvare la situazione finanziaria italiana.Non sò il perchè il Prof.Monti si faccia suo quello che suo non è.E credo anche che finito il mandato del presidente della repubblica sia finata aqnche l'avventura del sig.Prof.

    Report

    Rispondi

  • encol

    23 Novembre 2012 - 16:04

    già lo sa senza doverlo sbandierare che lo spread è sceso NON grazie a Monti bensì dalla azione risoluta di Mario Draghi. Purtroppo in Italia abbiamo dei nullafacenti e incapaci tipo il Casini...sta nazionale ed il suo seguito di pari meriti, che vivono per imbrogliare le carte o almeno pensano d'essere dei furbi. Sono una banda di parassiti che non hanno detto nulla ad esempio circa l'uscita alquanto becera del premier durante il colloquio in Dubai: " non garantisco per il mio successore" più farlocco di così...

    Report

    Rispondi

  • thankspeter

    23 Novembre 2012 - 16:04

    Una delle poche facce che emanano intelligenza cosi' d'acchito.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    23 Novembre 2012 - 15:03

    Non c'è bisogno di articoli altisonanti. E' ovvio e normale che, quando un paese è sottoposto a un attacco speculativo, sia la banca centrale ad intervenire per salvare la baracca. Di anormale in europa c'è che la BCE abbia impiegato svariati mesi ad intervenire. Draghi non è un eroe, ha solo fatto ciò che andava fatto e con colpevole ritardo! Piuttosto domandiamoci a cosa sono servite le manovre e manovrine montiane, quale sia il reale effetto delle riformine da ovetto kinder del grande economista e riflettiamo sul fatto che non sono servite realmente ad una beata mazza! Abbiamo perduto la nostra sovranità, il PIL è a -2,5, il che in economia è sinonimo di disastro, la disoccupazione è all'11 per cento, il debito pubblico è in aumento. Ma stiamo ancora a discutere sull'utilità del governo Monti? Draghi ha fatto ciò che andava fatto, Monti NO!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog