Cerca

La critica

Romano Prodi e le responsabilità che la Germania non si assume

Romano Prodi e le responsabilità che la Germania non si assume

Il papà dell'euro, Romano Prodi, in un editoriale su Il Messaggero mette sotto accusa la Germania. Partendo dallo stato di crisi di quasi tutti i Paesi della Ue, delle misure di Draghi per aiutare l'Europa a uscire dalla stagnazione con i consumi che non si riprendono, la disoccupazione che continua a crescere, l'ex presidente del Consiglio mette sul banco degli imputati la Germania e la sua politica dell'austerità a tutti i costi.

Il compito della Germania - Per Prodi i 300 miliardi di investimenti programmati da Juncker non sono sufficienti, serve un cambiamento di prospettiva di Berlino e uno sguardo più illuminato sul resto d'Europa. Scrive Prodi che per la Germania la politica dell'austerità è come una medicina ma considerato che la leadership tedesca è ormai indiscussa accanto a queste richieste serve un'assunzione di responsabilità. L'Italia deve fare la sua parte, realizzare al più presto le riforme annunciata ma è anche vero che deve essere messa in condizione di poterle attuale. E la Germania deve tenere conto di ciò. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sidereus40

    25 Novembre 2014 - 11:11

    Spero che regga il patto del Nazareno, altrimenti questo p.d.m. rischia veramente di andare al quirinale.

    Report

    Rispondi

  • linde

    24 Novembre 2014 - 10:10

    Con quale coraggio critica gli altri! I suoi errori madornali ci stanno ancora costando....Se ne stia zitto!!!

    Report

    Rispondi

  • albpedr

    24 Novembre 2014 - 08:08

    Sta solo cercando un alibi e di diventare simpatico per preparare la nuova inculata! Lui al quirinale! Dopo una tragedia una farsa tragicomica!

    Report

    Rispondi

  • nastroazzurrolc

    24 Novembre 2014 - 07:07

    Povero mortadella.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog