Cerca

Altra stangata tecnica

L'ultimo regalo di Monti alle assicurazioni: dimezzati i risarcimenti danni

Mario Monti

Monti vampiro: visto da Benny

La proroga di Mario Monti al governo del Paese porta in dote altre brutte sorprese. Altre piccole sciagure. Nuove stangate. Nel dettagio si tratta di un ultimo regalo alle lobby. Alle assicurazioni, per essere precisi. Il Consiglio dei ministri, infatti, sta per varare un provvedimento che dimezza il risarcimento danni elargito dalle compagnie assicurative. Secondo Il Fatto Quotidiano, infatti, il governo starebbe per approvare un atto amministrativo che dimezza i risarcimenti per i danni alla persona compresi tra 10 e 100 punti di invalidità, ossia quelli più gravi. Il decreto è una sprezzante stilettata ai danni dei consumatori. Spiega Massimo Perrini, segretario della commissione Rc Auto dell'Organismo unitario dell'avvocatura: "C'è almeno un problema di opportunità: non solo la delega è scaduta, ma praticamente anche il governo". Una questione di forma, insomma. 

Risarcimenti dimezzati - Ma la sostanza, se possibile, è ancora più inquietante. Come sottolinea l'Associazione delle vittime della strada,"un giovane di 35 anni che subisce un danno biologico del 50% (perdita totale dell'avambraccio o totale di una mano) è oggi risarcito, come previsto dalle tabelle milanesi, con un ammontare, che include anche il danno morale, da un minimo di 363.659 euro fino a 454.000 euro (compresa la personalizzazione). Con le nuove tabelle tali valori rischiano di dimezzarsi". Una mazzata, insomma, destinata a rimpiguare le già floride casse delle compagnie assicurative e a ripercuotersi, invece, sulle vittime di incidenti. Per Luigi Cipriano, presidente Aneis, questo è un provvedimento che "punisce chi non ha colpa e che lede la dignità umana di chi ha diritto ad un equo risarcimento piuttosto che ad una pietosa elemosina". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    05 Aprile 2013 - 13:01

    Il riformista!

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    05 Aprile 2013 - 10:10

    Immagino che saranno felici le compagnie di assicurazione in quanto già per natura sono ladri legalizzati ora poi con Monti potranno raggiungere il tanto desiderato, tu paghi loroe loro non rimborsano. Sono "cazzi" tuoi poi a rimetterti a posto In ogni caso ringrazio tutto il potere politico italiano il quale da "marcio" com'è può solo che appoggiare una sil tal proprosta. Chissà cosa hanno proprosto le assicurazioni in cambio a questi politici..

    Report

    Rispondi

  • maik57

    05 Aprile 2013 - 10:10

    devo dire esimio tristano, che usi una scrittura un pò alla testa di cazzo, come "bananas" cosa vuol dire, forse intendi offendere? personalmente mi fai il solletico ai coglioni, e poi le bananas sai dove ti finiscono, quindi..! e altri termini con cui ti riferisci al sig. BERLUSCONI ( di cui tu puoi essere benissimo il cesso in cui il CAV. va a cagare!), tipo "camerata o pregiudicato", anche qui forse vorresti offendere, e qui ritorna lo stesso solletico ai coglioni, ti spiego perchè; "camerata" è mille volte meglio di "compagno", e "pregiudicato" in senso letterato vuol dire essere già stato giudicato, nel caso specifico essere stato giudicato da una certa magistratura politicizzata conta meno di niente, si può asserire tranquillamente che il CAV. è una vittima di questi delinquenti. riesci a capire il concetto? un consiglio cerca di rilassarti e vedrai che vivi meglio invece di sbavare contro BERLUSCONI, che neanche conosci come molti sbavoni come te!

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    05 Aprile 2013 - 09:09

    Chiara dimostrazione che i comunisti ci sono o ci fanno. Siete quelli che credevano nell' URSS come paradiso dei lavoratori! Questo vi (de)qualifica in toto. Il sig. Berlusconi non ha interessi nella RC auto. Come dice Sgarbi:"Capra".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog