Cerca

L'editoriale

Tutti quei "furbi" che rovinano l'Italia

8

Non sono stato leghista neppure quando era di moda esserlo, ma dopo aver letto l’intervista che pubblichiamo all’interno penso che lo diventerò. Mentre procedevo nella lettura del colloquio tra il giornalista della Nuova Sardegna Mauro Lissia e il minatore sardo in pensione Carlo Cani la mia indignazione e la mia rabbia si gonfiavano come mongolfiere. Altro che tasse sulle pensioni e sulla liquidazione di chi ha lavorato una vita, come vorrebbe fare Matteo Renzi con la scusa di rimettere in ordine il bilancio nazionale: qui c’è da fare i conti con un pezzo d’Italia che campa sulle spalle dell’altra, quella che lavora. (...)


                                                Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vedrana

    vedrana

    22 Ottobre 2014 - 10:10

    Ci saranno anche i furbetti, ma ci sono anche I poveri e bistrattati pensionati. Ma che male facciamo al "puttino" fiorentino? Se continua questo andazzo voglio sperare in un vorticoso calo di voti. Vedrana

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    22 Ottobre 2014 - 01:01

    I furbi che rovinano l'Italia? Quando i "furbi" sono individuati passano nella categoria "furbastri" .... perché i veri furbi li dobbiamo ancora scoprire e ... sono tanti!

    Report

    Rispondi

  • pinodipino

    21 Ottobre 2014 - 16:04

    Guardi Direttore che Lei fosse leghista ce ne ne eravamo accorti da un pezzo ed anche recentemente si e' notato dall'appoggio che il suo giornale da' a quel razzista secessionista di Matteo Salvini, forse l'unico che non aveva capito di essere leghista era proprio Lei. VIVALITALIA!!!!

    Report

    Rispondi

    • blues188

      22 Ottobre 2014 - 09:09

      Sei spesso qui a dire il tuo vuoto, pinodipino. Ma spiegaci come mai, voi rossi che portate la bandiera della pace, ad ogni corteo non rosso, venite a cercare la rissa. Se non lo chiami razzismo questo, cosa sarebbe? Come mai andate in giro a spaccare nasi, a incendiare gazebo, a fare i bulli e oi dite di amare il prossimo? I Centro Sociali sarebbero istituti di beneficenza?

      Report

      Rispondi

    • Valliere

      Valliere

      21 Ottobre 2014 - 16:04

      Devo metterla in guardia dalla parola "Razzista" signore/a, poichè le assicuro che da Leghista (fiera di esserlo), non mi sono fatta problemi nell'accogliere in casa la mia ex-vicina egiziana quando ha avuto problemi, e lo rifarei nel caso avesse bisogno, Lei lo farebbe? No, non credo. Quindi stia attento a chi lo dice perchè lo dicono anche i bambini: "Chi lo dice sa di esserlo, mille volte..."

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

media