Cerca

Strategia del terrore

Jihad, l'ultimo video dell'orrore dalla Siria: la fucilazione di 200 soldati

Jihad, l'ultimo video dell'orrore dalla Siria: la fucilazione di 200 soldati

Soltanto ieri, venerdì 29 agosto, Libero titolava sulla crudeltà dell'Islam 2.0 e la necessità, per l'Occidente, di guardare in faccia all'orrore dei jihadisti, non censurando i video delle loro esecuzioni in Medio Oriente. Oggi ecco una nuova testimonianza. Sul sito syrianfight. com è stato pubblicato il filmato choccante dell'esecuzione di 200 soldati dell'esercito siriano catturati nel Nord del Paese, nella provincia di Raqqa, due giorni fa dai jihadisti dello Stato Islamico del Califfo Al Baghdadi.

 

L'esecuzione, dopo Foley e il Sinai - I prigionieri, sdraiati, denudati e in fila l'uno accanto all'altro, vengono fucilati a colpi di mitra e fucili. La notizia era già stata resa nota, ma ora sono state rese pubbliche le immagini, come ormai è macabra usanza dei fondamentalisti islamici che stanno facendo stragi dalla Siria all'Iraq (con la decapitazione del giornalista americano James Foley) fino all'Egitto (con 4 presunte "spie" israeliane del Mossad sgozzate nel Sinai).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    30 Agosto 2014 - 18:06

    E questa, per gli stupidi benpensanti di casa nostra, sarebbe "un'altra civiltà".

    Report

    Rispondi

  • Giovanniv36

    30 Agosto 2014 - 16:04

    C'è da chiedersi dove sono e cosa pensano tutti quei governanti che ad ogni celebrazione delle stragi di ebrei si battono il petto e gridano "mai più simili barbarie". stronzi ipocriti!

    Report

    Rispondi

  • Obiettore

    Obiettore

    30 Agosto 2014 - 16:04

    walter112x, non basterà il tuo scetticismo quando sgozzeranno pure te !

    Report

    Rispondi

  • Obiettore

    Obiettore

    30 Agosto 2014 - 15:03

    papafurbescooooo...se ci 6 batti 1 colpo !!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog