Cerca

A Mosul e in altri istituti

L'Isis detta le regole alle scuole: ecco tutti i divieti imposti dai terroristi islamici

L'Isis detta le regole alle scuole: ecco tutti i divieti imposti dai terroristi islamici

Lo scorso giugno, l'Isis conquistò la cittadina di Mosul, nel nord dell'Iraq. Nei giorni scorsi, i miliziani islamici hanno comunicato di aver preso il controllo dell'università della cittadina irachena: sia sul giornale Al Raqqa magazine, che su Twitter, lo Stato islamico ha diffuso le regole imposte non solo nell'ateneo di Mosul, ma in tutte le università del califfato.

I divieti - "Sono vietate - hanno comunicato dal gruppo terroristico - le facoltà di Diritto, Scienze politiche, Belle arti, Archeologia, Educazione fisica, Filosofia e Scienze alberghiere. Non si può parlare di democrazia, cultura, diritti e libertà. Sono state bandite, inoltre, le lezioni di narrativa e di teatro, nelle classi di lingua inglese e francese, e la traduzione, oltre alle domande sul nazionalismo iracheno o sulle divisioni geografiche: le autorità considerano queste questioni contrarie alla sharia islamica".


Le scuole - A settembre, l'Isis era già intervenuta modificando il regolamento delle scuole già sotto il proprio controllo, separando le lezioni per le ragazze (dalle 9 alle 14) e i ragazzi (dalle 14 alle 18) e cancellando diversi corsi dai programmi scolastici. Le lezioni di Storia, Musica, Letteratura e Cristianesimo erano state elimninate proprio in quell'occasione, ma le famiglie di Mosul hanno reagito mantenendo a casa i bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • catiagreco1957

    29 Ottobre 2014 - 16:04

    Mi dispiace che un popolo debba subire le angherie di questa gentaglia.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    28 Ottobre 2014 - 16:04

    Fanno prima a dire: chiudete le scuole e... le bocche

    Report

    Rispondi

blog