Cerca

La ricerca

Cardiologia, la piega sull'orecchio che indica un alto rischio di infarto

2
Cardiologia, la piega sull'orecchio che indica un alto rischio di infarto

Chi ha una piega di 45 gradi sul lobo dell'orecchio, corre un alto rischio di soffrire di infarti o ictus. E' quanto hanno rivelato i ricercatori dell'Università Autonoma e dell'ospedale La Paz di Madrid, durante il congresso nazionale di cardiologia. Lo studio è stato effettuato su 300 pazienti a cui sono state analizzate con attenzione entrambe le orecchie. Gli scienziati hanno poi scoperto che il 49% di chi presentava delle pieghe sul lobo, in passato aveva sofferto di infarti o ictus. Il medico dell'ospedale La Paz, Esteban Lopez de Sà, è convinto che la propria scoperta sia rivoluzionaria: "Basta una semplice visita dal medico di base per sapere se si corre il rischio di malattie cardiovascolari. I controlli sono necessari per scoprire se si è soggetti a ipertensione, diabete o ipercolesterolemia, patologie che possono portare a malattie cardiovascolari molto più gravi".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lorenvet

    04 Novembre 2014 - 16:04

    Non vogliamo aspettare che nel tempo si possano verificare questi dati? Già immagino i possessori di orecchie con la piega in coda nei centri di cardiologia e angiologia...

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    04 Novembre 2014 - 13:01

    ...su 300 pazienti? mi sembrano pochini..

    Report

    Rispondi

media