Cerca

La ricerca

Cardiologia, la piega sull'orecchio che indica un alto rischio di infarto

Cardiologia, la piega sull'orecchio che indica un alto rischio di infarto

Chi ha una piega di 45 gradi sul lobo dell'orecchio, corre un alto rischio di soffrire di infarti o ictus. E' quanto hanno rivelato i ricercatori dell'Università Autonoma e dell'ospedale La Paz di Madrid, durante il congresso nazionale di cardiologia. Lo studio è stato effettuato su 300 pazienti a cui sono state analizzate con attenzione entrambe le orecchie. Gli scienziati hanno poi scoperto che il 49% di chi presentava delle pieghe sul lobo, in passato aveva sofferto di infarti o ictus. Il medico dell'ospedale La Paz, Esteban Lopez de Sà, è convinto che la propria scoperta sia rivoluzionaria: "Basta una semplice visita dal medico di base per sapere se si corre il rischio di malattie cardiovascolari. I controlli sono necessari per scoprire se si è soggetti a ipertensione, diabete o ipercolesterolemia, patologie che possono portare a malattie cardiovascolari molto più gravi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lorenvet

    04 Novembre 2014 - 16:04

    Non vogliamo aspettare che nel tempo si possano verificare questi dati? Già immagino i possessori di orecchie con la piega in coda nei centri di cardiologia e angiologia...

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    04 Novembre 2014 - 13:01

    ...su 300 pazienti? mi sembrano pochini..

    Report

    Rispondi

blog