Cerca

Il blitz

Siria, ucciso il ministro del petrolio dell'Isis in un blitz militare Usa

Siria, ucciso il ministro del petrolio dell'Isis in un blitz militare Usa

È stato un ordine diretto di Barack Obama ad autorizzare il blitz in Siria di questa notte, 15 maggio, che portato all'uccisione di Abu Sayaf, il dirigente dell'Isis che si occupava della gestione di gas e petrolio nella zona nord est. Secondo quanto raccontato dalla tv americana Cnn, il commando di soldati americani è stato fatto calare con gli elicotteri direttamente sul covo di Sayaf. L'operazione prevedeva la cattura del "ministro del petrolio" dello Stato islamico, ma nel corso del blitz la situazione è degenerata in uno scontro a fuoco, costringendo i militari ad ammazzare il jihadista. È stata catturata la moglie, sospettata di essere a capo della tratta delle donne catturate e schiavizzate nel corso delle scorrerie delle bande dei guerriglieri. I militari hanno poi hanno sequestrato diversi documenti, dai quali potrebbero emergere dettagli importanti sul traffico di petrolio e sulle fonti di finanziamento dell'organizzazione terroristica. Secondo gli analisti, il Pentagono ha scelto di avviare un blitz con soldati e non un drone telecomandato per mandare un messaggio ai leader dell'Isis, dimostrando di poter arrivare ovunque loro si nascondano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    17 Maggio 2015 - 13:01

    Non ci resta che sperare, perché sino ad ora il Governo degli Stati Uniti d'America, guidato dall'immenso Barak Hussein, si è esibito solo in chiacchiere inutili, quando non pericolose (ricordiamoci della Siria, "armiamo i ribelli"; ed ecco il risultato di una politica che ha fatto crescere il Califfato).

    Report

    Rispondi

  • jackie

    jackie

    17 Maggio 2015 - 08:08

    USA deboli, ucciderne uno e' come fargli solletico. Bisogna desertificare. L'Europa ...... meno di zero, invece di combatterli gli danno ospitalita'.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    17 Maggio 2015 - 03:03

    Bananas ringraziate Obama, perché se sperate vi salvi il vostro amico Putin siete fritti

    Report

    Rispondi

    • itas50

      17 Maggio 2015 - 11:11

      e tu ringrazia il tuo anonimato, altrimenti avresti già trovato quelli del formaggio !!

      Report

      Rispondi

blog