Cerca

L'indagine

Strage di San Bernardino, il killer Farook aveva rapporti con estremisti islamici

Terrorismo

Le ultime notizie riportano sulla scena possibili associazioni tra la strage avvenuta in California, e l'esortazione al terrorismo che lo Stato Islamico fomenta nelle comunità musulmane del mondo occidentale. I dettagli sulla strage di San Bernardino, che ha portato alla morte di 14 persone, e al ferimento di altre 21, investite dalla pioggia di proiettili scaricata su di loro, diventano sempre più inquietanti. È probabile che Syed Rizwan Farook, uno dei due killer della strage di San Bernardino, fosse radicalizzato. Lo affermano fonti dell'Fbi alla Cnn, spiegando che l'uomo era in contatto telefonico e via social media con più di un soggetto legato al terrorismo internazionale. Il malfunzionamento di un telecomando avrebbe evitato l'esplosione di un tubo bomba sul luogo della strage. Lo ha detto il capo della polizia locale. In casa dei due killer sono stati trovati altri 12 ordigni del genere, insieme a un vero e proprio arsenale tra cui oltre 5.000 proiettili. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog