Cerca

La scoperta

Un papiro ripare il dibattito:
"Gesù era sposato?"

Una studiosa ha annunciato la ritrovamente di uno scritto in copto in cui Cristo parla di sua moglie

Un papiro ripare il dibattito: 
"Gesù era sposato?"

Gesù era sposato? A riaprire la questione è il frammento di un papiro, scritto in un dialetto dell'Egitto meridionale, scoperto dalla professoressa Karen King alla Harvard Divinity School in cui si legge: Gesù disse: mia moglie..." L'esperta ha precisato che il testo è stato scritto molti anni dopo la sua morte e dimostra l'esistenza di un dibattito tra i primi cristiani sul celibato di Gesù. «La tradizione cristiana - dice la King - ha dato a lungo per scontato che Gesù non fosse sposato anche se non esiste alcun elemento storico per stabilire il fatto. Questo papiro appena scoperto non prova che Gesù fosse sposato ma ribadisce che la questione fa parte del chiassoso dibattito sulla sessualità e il matrimonio". La professorerssa ha presentato il testo del papiro in un convegno internazionale di studi copti che si è svolto a Roma due giorni fa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • PaoloVictory

    24 Settembre 2012 - 12:12

    Perchè intestardirsi se Gesù fosse stato sposato o no? Cosa cambia nella fede dei cristiani? "non posso più essere un cristiano se il Cristo era sposato"?? Che la scienza e l'archeologia facciano il loro corso. E' sicuramente utile! Noi cristiani dobbiamo solamente fare (agli altri-tutti!) ciò che abbiamo nel cuore! Meditate gente,...meditate, ma fate!

    Report

    Rispondi

  • LapuLapu

    22 Settembre 2012 - 17:05

    Il rilevamento del papiro (ammesso che sia autentico) dimostrerebbe solo ed esclusivamente che, probabilmente un secolo dopo la morte di Cristo, fosse insorto un dibattito tra i primi cristiani in merito al fatto che Gesù fosse sposato. Il papiro ritrovato fu evidentemente redatto dai fautori del matrimonio del clero. Dibattito tuttora di attualità. Mi sembra che l'articolo faccia un po' di confusione.

    Report

    Rispondi

  • PaoloVictory

    21 Settembre 2012 - 17:05

    Concordo con Testin. Conosco atei più cristiani di molti pseudo cattolici praticanti, come conosco islamici più cristiani di me! Gesù come Maria vengono venerati anch'essi dai mussulmani, ma Gesù per loro era un grande profeta. L'esistenza nelle scritture di altre religioni della vita di Gesù è palese. La ricerca NON deve essere censurata a priori. A mio modo di vedere, più mi sento simile a Gesù (persona vissuta che ha fatto tutto ciò che si scrive) più mi rende facile aiutare il mio prossimo (che è ciò che ci chiede). A volte mi sento più vicino a Dio quando vago solo nei boschi e vedo intorno a me la Sua grandezza, che quando ogni domenica andavo a messa e durante la settimana in oratorio. Andate poi a visitare il Vaticano (sono stato anche all'interno per lavoro), poi potremmo parlare anche della pochezza che esiste ai vertici dell'essere cattolico. Fosse per queste persone Galileo avrebbe preso fuoco, ma ha dovuto abiurare. Ci sono voluti 360anni per annullare il processo!!!

    Report

    Rispondi

  • testin della cazzetta

    21 Settembre 2012 - 10:10

    ...mi devi scusare se, nella foga, posso aver dato l' impressione di voler mettere in dubbio le tue scelte in campo religioso. Vorrei che fosse veramente permesso a tutti di poter scegliere per se stessi, ma dovrai ammettere che, la nostra, è una società in cui si tende ad imporre più che permettere. Così, in merito all' articolo, il commento sprezzante del fedele riguardo alla scoperta appare, quantomeno, "oscurantista"...dal negare validità al progresso scentifico il passo è breve. Se, un domani, gli storici ricostruiranno la vita matrimoniale di Gesù di Nazaret vorrà dire che effettivamente era sposato e ce ne faremo tutti una ragione. Un saluto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog