Cerca

Motori

Fiat, Ferrari, Alfa e Maserati presentano le nuove automobili

Fiat, Ferrari, Alfa e Maserati presentano le nuove automobili

La ripresa del mercato auto italiano ed europeo "non è organica" e la crisi "è ancora in corso", soltanto "aiuta il fatto che non stia peggiorando". Lo ha detto l'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, durante la presentazione del nuovo modello di automobile dell'industria torinese. Il mini Suv Jeep Renegade sarà prodotto nello stabilimento lucano di Melfi - è la prima volta che una Jeep viene prodotta fuori dall'America - a partire dal prossimo 14 luglio. per essere poi prodotto anche in Brasile dal 2015 e in Cina a partire dal 2016.

Nuovi arrivi in casa Fiat - La Jeep Renegade non è l'unica novità che Marchionne ha presentato al pubblico ieri a Ginevra. Ci sono infatti anche altri 4 modelli di automobile che saranno immessi nel mercato tra poco. La nuova Panda Cross è la city Suv agile e maneggevole nel traffico urbano ma con le dotazioni tipiche di un Suv 4x4 di categoria superiore e sarà commercializzata a partire dal prossimo autunno nei principali mercati europei. Poi c'è l'ultimo gioiello della Ferrari, la California T, che Luca Cordero di Montezemolo ha descritto come una delle grandi bellezze dell'Italia, citando il film da Oscar di Sorrentino. In casa Maserati arriva invece la Concept Alfieri, una bella coupé sportiva che l'ex presidente di Confindustria ha commentato così: "Mi è piaciuta molto la concept Alfieri, con tante cose belle e qualche riferimento alla Ferrari, perché Ramacciotti è modenese e ha disegnato molte Ferrari. È molto bello rivedere un marchio italiano che copre un segmento di mercato così importante". Un'altra novità tra le auto di lusso è la 4C Spider, una versione scoperta della sportiva di casa Alfa. Infine Marchionne ha resentato anche la 500L, un rifacimento dell'auto più celebre di casa Fiat, nella versione con 7 posti.

Nuove tecnologie - "Siamo i primi al mondo a portare in vettura i sistemi di Apple" annuncia Montezemolo, che sottolinea la nuova alleanza tra le due grandi industrie come un'innovazione e una svolta storica. E a chi chiede a Marchionne se Fiat dirà addio all'Italia dopo l'acquisizione di Chrysler, risponde "La Fiat non ha mai lasciato l’Italia, ci stiamo muovendo internazionalmente, è il contesto che è cambiato".

Nuovi arrivi in casa Fiat
Guarda le foto della gallery

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog