Cerca

Novità per le famiglie

Figli, via libera della Camera al doppio cognome

Figli, via libera della Camera al doppio cognome

Se una coppia ha più figli, passi. Ma se invece il pargolo è uno solo? Finora non c'era discussione: prendeva il cognome del padre. Ma il voto di oggi alla Camera apre scenari tutti nuovi nel futuro delle famiglie italiane. L'aula di Montecitorio ha infatti approvato il disegno di legge sul doppio cognome, al quale resta ora solo il passaggio in Senato per il sì definitivo che adeguerebbe il nostro ordinamento alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo del 7 gennaio scorso.

I voti favorevoli in Aula sono stati 239, i no 92, gli astenuti 69. Hanno votato a favore Pd, Sel, Led e Scelta Civica. Hanno votato contro Lega, Fdi, Per l'Italia e Ncd. Secondo il ddl, alla nascita il figlio potrà avere il cognome del padre o della madre o i due cognomi, secondo quanto decidono insieme i genitori. Se però non vi è accordo, il figlio avrà il cognome di entrambi in ordine alfabetico. Stessa regola per i figli nati fuori del matrimonio e riconosciuti dai due genitori. Ma in caso di riconoscimento tardivo da parte di un genitore, il cognome si aggiunge solo se vi è il consenso dell'altro genitore e dello stesso minore se quattordicenne. Il principio della libertà di scelta, con qualche aggiustamento, vale anche per i figli adottati. Il cognome (uno soltanto) da anteporre a quello originario è deciso concordemente dai coniugi, ma se manca l'accordo si segue l'ordine alfabetico. Chi ha due cognomi può trasmetterne al figlio soltanto uno, a sua scelta. Il maggiorenne che ha il solo cognome paterno o materno, con una semplice dichiarazione all'ufficiale di stato civile, può aggiungere il cognome dell'altro genitore.

Le nuove norme non saranno immediatamente operative. L'applicazione è infatti subordinata all'entrata in vigore del regolamento (il governo dovrà adottarlo al massimo entro un anno) che deve adeguare l'ordinamento dello stato civile. Nell'attesa del regolamento, sarà però possibile (se entrambi i genitori acconsentono) aggiungere il cognome materno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mileyenfemme

    25 Settembre 2014 - 16:04

    Bene, si dovrebbe fare come in Spagna.

    Report

    Rispondi

  • aquasimplex

    25 Settembre 2014 - 14:02

    Missione compiuta. Ora Renzi può anche lasciare la guida del paese ad altri. (Se l'UE porta a questi irrinunciabili progressi di civiltà...meglio uscirne al più presto).

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    25 Settembre 2014 - 11:11

    Ma non dovevano mettere figli di GENITORE 1 o GENITORE 2 ? chi aveva proposto questa cosa intelligente?

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    25 Settembre 2014 - 09:09

    Già in Italia con la burocrazia é tutto un casino. Ma si, aumentiamola ancora inutilmente. C' era una cosa chiara e semplice: il cognome dei figli. No. Per le ubbie idiote di qualche femminista da strapazzo bisogna incasinare anche questo. Ma per piacere !!!!!

    Report

    Rispondi

blog