Cerca

Il servizio de Le Iene

"Voglio prendere l'Aids": la folle moda tra i giovani italiani

"Voglio prendere l'Aids": la folle moda tra i giovani italiani

Un'idea folle. Una moda da fuori di testa. Ma come ha dimostrato un servizio de Le Iene di Italia 1, c'è chi lo vuole. Che cosa? Farsi contagiare, prendere il virus della Hiv. Già, c'è chi contatta individui sieropositivi proprio per essere infettato. Tutto nasce su una chat gay, dove alcuni uomini si mettono in contatto con persone contagiate dal virus. L'obiettivo, fare con loro sesso senza precauzioni per essere contaminati.

Le motivazioni - La Iena Nadia Toffa sfruttando un complice ha finto di interessarsi a questo tipo di servizio. Così il figurante ha incontrato due uomini. Il primo lo ha messo in guardia dal farlo, mentre il secondo gli ha parlato delle meraviglie del sesso senza preservativo. E' proprio questa, infatti, la ragione che spinge le persone a farsi contagiare: poter far sesso senza profilattico senza dover più pensare al contagio, poiché già contagiati. L'uomo, inoltre, spiega al ragazzo che se potesse tornare indietro vorrebbe ancora prendere il virus. Quello che si cerca con questa folle moda è di "essere più liberi", di "cambiare vita" in modo radicale e incomprensibile.

Parti invertite - Quindi, nella seconda parte del servizio, il complice della Toffa ha invertito il suo ruolo, fingendo di essere sieropositivo. Così due ragazzi gli si sono avvicinati, e dunque è intervenuta la Iena per cercare di fargli cambiare idea. Uno dei due era fortemente motivato: oltre ad iscriversi alla chat, aveva già frequentato un ragazzo sieropositivo sempre mosso dall'obiettivo di contrarre il virus per evitare la "scocciatura" del preservativo. Il ragazzo, inoltre, ha spiegato anche le sue preoccupanti motivazioni sentimentali, dicendosi convinto di provare più emozioni ad amare una persona sieropositiva. Infine, quando compaiono le telecamere, il secondo ragazzo cerca una via di fuga, urla contro l'inviata, la offende e minaccia di picchiarla.

"Voglio prendere l'Hiv"
Guarda il servizio de
Le Iene

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Roby76

    24 Ottobre 2016 - 09:09

    Secondo me, è proprio l'ignoranza il problema. Perché non conoscono veramente cosa sia l'HIV. Abbassa le difese immunitarie e si prendono tutte le malattie che non si sapeva neanche che esistessero, in quanto di solito il sistema immunitario le sconfigge, ma quando si è malati bisogna sempre prendere medicine. Le medicine hanno degli effetti collaterali e il sieropositivo ne prende almeno 12 diversi in una giornata, ognuno col suo effetto collaterale. In più è appurato che un tipo di cancro nasca proprio a causa della sieropositività, e si farà anche la chemioterapia che bruci anche il fegato e il midollo osseo. Non sarebbe più semplice farsi delle analisi a vicenda e fare sesso senza preservativo dopo la risposta? A volte si complica quello che è semplice e si evita anche di infettare chi non vorrebbe!

    Report

    Rispondi

  • angelino59

    05 Dicembre 2014 - 09:09

    se sei siero positivo tutti i giorni prendi delle pillole per rendere il virus nel sangue"undetectable", "n "non rintraccaibile" ed e anche molto difficile che un siero+ in cura possa contagiare altre persone proprio perché essendo incura ha la Viremia soppressa sotto le 40 copie ( unita di misura per misurare la dose di virus nel sangue) pertanto sto servizio e parzialmente una stupidaggine ,

    Report

    Rispondi

    • Roby76

      24 Ottobre 2016 - 09:09

      Il problema è che prima di sapere se si è stati infettati ci vogliono 6 mesi, in più bisognerebbe informare a quanti problemi vanno incontro le persone affette da HIV. Alla fine non si muore neanche per l'HIV ma di infarto, di cancro o di infezioni batteriche banalissime che una persona sana sconfiggerebbe in un attimo. Ma chi è malato ha un sistema immunitario fortemente compromesso. C'è un tipo di cancro che prende tutti i malati di hiv e quindi anche le chemio che distruggono il midollo è il fegato. In più i medicinali per l'HIV hanno tutti effetti collaterali.

      Report

      Rispondi

  • magician.melkjor

    03 Dicembre 2014 - 16:04

    Terribile titolo. Stupido e fuorviante. Il servizio delle iene era piuttosto blando e informativo, anche se non provo di difetti, ma libero è solo merda. Non si tratta di moda ma di un fenomeno sociale già esistente da tempo, analizzato e con profonde ripercussioni. Lasciare intendere che si tratti di una moda è solo un facile meccanismo di click-bait per un giornale che di giornale ha poco.

    Report

    Rispondi

    • Roby76

      24 Ottobre 2016 - 09:09

      Sarebbe stato più utile mostrare cosa vuol dire avere l'HIV

      Report

      Rispondi

  • alemorociok

    29 Novembre 2014 - 10:10

    Per quel che mi riguarda possono contagiarsi tra di loro quanto vogliono, possono morire male...certo che le cure non devono essere accessibili se non a pagamento per questi cani...certo non deve essere la collettività a supportare i costi derivanti dalla mentalità di gente palesemente sottosviluppata, ed ignorante! Lasciate che se lo becchino e lasciate che se lo godano...

    Report

    Rispondi

    • grigliaman

      04 Dicembre 2014 - 14:02

      Posso chiedere la stessa cosa quando tu avrai bisogno di cure mediche? Sai, non voglio contribuire alle cure di una persona che giudico sottosviluppata ed ignorante! Di tutto il discorso, grave, tutto quello che ti importa è il tuo piccolo orticello vero?

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog