Cerca

Uomini a rischio

Siete schiavi della masturbazione?
Potute pure dire addio al sesso...

La Società italiana di andrologia: "Il soggetto si abitua a fare tutto da solo". Tra i nostri connazionale 8 milioni di habituè dei siti hard

Siete schiavi della masturbazione?
Potute pure dire addio al sesso...

Adolescenti malati di sesso online. Il 25% dei giovani tra i 14 e i 16 anni passa troppo tempo collegato a siti porno, col rischio di sviluppare disfunzioni sessuali. Le più frequenti: eiaculazione precoce e diminuzione del desiderio. I dati, elaborati dalla Società italiana di andrologia medica e medicina della sessualità (Siams), sono stati presentati a Vitorchiano dall’Istituto progetto uomo in occasione del Festival dei saperi educativi che si è appena concluso, e dimostrano che passare more ed ore davanti ad immagini porno può causare patologie come la dipendenza dal sesso e mla pornodipendenza.

Dipendenza da sesso - Dalla ricerca emerge che dal 2005 ad oggi il numero degli habituè di siti porno è quasi raddoppiato: da 5 a 8 milioni in Italia. Di questi, il 10% è costituito da minorenni. "La dipendenza da sesso non è un fenomeno nuovo - spiega lo psicologo e pseudoterapeuta Stefano Bovero - si tratta di un comportamento caratterizzato da un desiderio sessuale anomalo che coinvolge l'attività del pensiero a tal punto da interferire seriamente con le normali attività quotidiane, e persino da non consentire più di perseguire altri scopi nella vita. Oggi questo disturbo è stato inserito tra le nuove dipendenze in quanto ha considerevolmente aumentato la sua, ancorchè sottovalutata e drammatica, incidenza sociale. 

La pornodipendenza - La pornodipendenza invece - continua Bovero - appare come una particolare estensione autoerotica dello stesso aspetto compulsivo". Passare troppo tempo davanti ad immagini erotiche inoltre può provocare una diminuzione del desiderio sessuale. "Il calo del desiderio è dovuto al fatto che la pornodipendenza abitua il soggetto a fare tutto da solo - spiega lo specialista - e lo disabitua a contesti affettivi reali eliminando la corrente di tenerezza: la pratica esasperata dell’autoerotizzazione mediata dalla pornografia favorisce il calo del piacere e del desiderio erotico verso un autentico oggetto d’amore. L’eiaculazione precoce - conclude Bovero - obbedisce alla stessa logica, risolvendo in fretta l’incapacità relazionale del soggetto le cui risorse neurologiche vengono progressivamente consumate, modificando la chimica cerebrale"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Johnny369

    03 Luglio 2016 - 16:04

    Viva il porno. La realtà sessuale che offre una donna vera non è la stessa. Schizzinose, sono delle stelle marine che si buttano lì ad aspettare che uno non solo abbia un'erezione, ma anche deve uno toccare, e farle eccitare. Fanbrodo tutte. Lo sappiamo che il 60 percento dell attrici porno fanno finta, ma è quella la sessualità che voglio. L'autoerotismo è unico ed ogni video porno è diverso.

    Report

    Rispondi

  • Fabio71

    12 Ottobre 2013 - 20:08

    i siti porno non mi interessano. A volte ci vado e devo dire che mi annoiano, spesso mi dico "meno male che sti video non sono in odorama, altrimenti ci sarebbe da scappare. Quello che mi attizza è l'erotismo. Il sesso in sè mi interessa poco, anzi, direi che ho una specie di attrazione/repulsione verso il sesso. Vado matto invece per la situazione, per la donna mezzo svestita, mentre la donna nuda (a meno che non sia stratosferica) la trovo noiosa. Morale della storia, pur non essendo un fan del porno, sono un onanista all'ultimo stadio. Le donne mi hanno dato molte sofferenze e tante delusioni. Sono stanco di stare lì nella speranza di... meglio una sega e via. Almeno così posso pensare lucidamente e non mi fregano più. Meglio una sega, fatta con fantasia, che un porno noioso o una donna deludente che fa troppo la preziosa. E poi diciamolo: è gratis, non fai figli indesiderati, lo fai quando ti pare e quanto ti pare, ti eviti un sacco e non corri il rischio di beccarti robe strane.

    Report

    Rispondi

  • pinco

    01 Giugno 2013 - 22:10

    Oggi dico ai miei figli: forza che magari diventate Presidenti del Consiglio!

    Report

    Rispondi

    • Gianluca_64

      17 Ottobre 2014 - 18:06

      caro pinco, mi sa che al presidente del consiglio cui ti riferisci non mancava certo la materia prima !

      Report

      Rispondi

  • marcolelli3000

    30 Maggio 2013 - 14:02

    .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog