Cerca

Evento nella Capitale

Roma, il 1° settembre manifestazione islamica al Colosseo: "Lo vogliamo come luogo di preghiera"

25 Agosto 2017

24
L'ultimo sfregio islamico: il Colosseo diventa una moschea a cielo aperto, pronta l'invasione

L'appuntamento è il primo settembre. Quel giorno i musulmani invaderanno il Colosseo per trasformare la zona in una moschea a cielo aperto. Sotto l'Anfiteatro Flavio si riuniranno i fedeli del'islam romano, riferisce Il Tempo, come è accaduto a ottobre scorso.

L'occasione per gli islamici è ghiotta: è l'Eid Al Adha, la festa del sacrificio di Abramo. Organizza l'associazione bengalese Dhuumcatu, che ha deciso di trasformare via San Gregorio, sotto l'Arco di Costantino, in moschea. "In questa ricorrenza i musulmani ricordano il Sacrificio di Profeta Abramo", si legge sulla loro pagina Facebook, "su di lui la pace, e sarà anche l'occasione per ribadire la nostra indignazione nei confronti di attentati come quello a Barcellona di pochi giorni fa in cui hanno perso la vita 15 persone, tra cui 3 italiani". Prosegue l'associazione: "Questi criminali devono sapere che non potranno mai considerarsi musulmani coloro i quali costituiscono un pericolo per gli altri, anche con le parole pronunciate". 

La manifestazione è in attesa della autorizzazione da parte della Questura di Roma. A ottobre scorso oltre 500 musulmani si sono riuniti  sotto l'Arco di Costantino per pregare e per chiedere al Campidoglio di includere i luoghi di culto islamici nel piano urbanistico. "Chiudere un luogo di preghiera è un atto contro la fede", avano urlato. Aggiungendo l'ovvio: "Allah Akbar significa Dio è grande, e questo non è terrorismo". Resta però un'immagine, più che simbolica: il Colosseo in mano all'islam.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    26 Agosto 2017 - 13:01

    A quando San Pietro offerto come Moschea? Con Francesco tutto puo`capitare.

    Report

    Rispondi

  • milibe

    26 Agosto 2017 - 12:12

    ma che vadano nel deserto sarebbe più appropriato

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    26 Agosto 2017 - 12:12

    ma si diamogli tutto quello che chiedono......armai ci considerano dei ritardati mentali ai quali si può fare di tutto,,,,,provate ad andare nei loro paesi di origine (mussulmani ) nn potete neanche mettere un piede sulla soglia delle loro moschee e verrete cacciati e insultati..Ma xchè nn c'è un sacerdote che invece di celebrare la messa in chiesa nn la celebra davanti ad una moschea il venerdì..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media