Cerca

Bavaglio

Il Tribunale chiude il sito di Brunetta
"RaiWatch danneggia viale Mazzini"

Renato Brunetta

Renato Brunetta

"Io ho solo pubblicato gli atti della Commissione di Vigilanza Rai. Hanno oscurato quindi @RaiWatch. Io continuerò a fare trasparenza". E ancora: "Il mio obiettivo è Sanremo. Io voglio sapere come sono pagate le star di Sanremo. La mia colpa è voler fare trasparenza". Renato Brunetta reagisce così, su Twitter, all'ordinanza del tribunale di Bologna che ha di fatto oscurato "Raiwatch.it" in quanto utilizzava impropriamente la parola Rai. Stesso concetto ribadito nel corso della Telefonata con Maurizio Belpietro: "Voglio che siano resi pubblici i cachet degli ospiti e dei conduttori del Festival". 

Il sito di critica politica, facente capo a forzista Brunetta (il proprietario è però un fornitore di connessioni internet di Ravanna) era stato lanciato a settembre scorso con lo slogan “gli abbonati sono ‘in prima fila’ e con diritto di parola” e al momento non è più raggiungibile. A presentare un ricorso urgente (ex articolo 700 del codice di procedura civile) era stato Viale Mazzini; e il magistrato gli ha dato ragione sostenendo che Rai è un marchio meritevole di protezione totale visto che è stato creato addirittura nel 1957. Come si legge sul quotidiano La Repubblica, l’ordinanza non interviene ovviamente sul diritto di Brunetta di fare critica politica e le pulci alle reti tv pubbliche. Ma considera il sito lesivo delle prerogative industriali di Viale Mazzini visto anche che il deputato avrebbe indicato "il sito come una sua arma politica". Da parte sua il fornitore ravennate giura di aver agito su mandato del forzista.

 

 (ma l’intestatario formale è il suo collaboratore Paolo Scacco)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    15 Maggio 2014 - 12:12

    la mafia rossa e' molto ben articolata.............FORZA BRUNETTA

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    17 Gennaio 2014 - 14:02

    In Italia se le denunce arrivano da sinistra sono giuste e lecite, diversamente sono calunnie e attentati alla privacy. Non siamo il popolo delle banane ma quello del trinaricismo di stato.

    Report

    Rispondi

  • balabiot

    16 Gennaio 2014 - 23:11

    10-100-1000 Brunetta al comparto pubblico per distruggere il carrozzone RAI e altre piaghe sociali di stampo statal-mafioso.

    Report

    Rispondi

  • balabiot

    16 Gennaio 2014 - 23:11

    10-100-1000 Brunetta al comparto pubblico per distruggere il carrozzone RAI e altre piaghe sociali di stampo statal-mafioso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog