Cerca

Il futuro del centrodestra

Cav: "Io in campo, lo vuole gente
Nel 2013 grande coalizione col Pd"

Berlusconi guarda alle elezioni: "Temo che senza la mia presenza non ci sarà un risultato positivo"

Cav: "Io in campo, lo vuole gente
Nel 2013 grande coalizione col Pd"

 

“Sì sarò ancora in campo, sono inondato di lettere di gente che me lo chiede. In fondo non vorrei, ma temo che senza la mia presenza non ci sarà un risultato positivo”. Silvio Berlusconi in un colloquio con il Corriere della Sera fa capire di non avere alcuna intenzione di mollare le briglie del Pdl. E se la buona performance di Monti in Europa (“ il risultato credo sia dovuto anche alla mia minaccia di uscire dall’euro, la Merkel si è spaventata e questo è stato utile a favorire una  soluzione positiva”) allontana de facto le elezioni – “credo sia interesse di tutti finire questo percorso, solo Bersani vuole le urne anticipate per indebolire Renzi” – l’ex presidente del Consiglio manda, per la seconda volta in pochi giorni,  un implicito segnale al segretario Angelino Alfano, pur non citandolo direttamente: il partito così come è non va, c’è bisogno di facce nuove, nuovi nomi (a partire da quello della formazione), e in sostanza quel ritorno allo spirito di Forza Italia che il Cav. non ha mai smesso di rimpiangere.  E allora via alle liste civiche - non una selva come ipotizzato - certamente sì a quella guidata dal critico Vittorio Sgarbi e a una Lista civica nazionale cui starebbe lavorando l’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso, e il consiglio a qualche colonnello di lungo corso di “farsi un po’ da parte”. Il tutto con il plus della sua presenza in prima persona.

La coalizione dei moderati - Sul fronte delle strategie future il Cav. ha tratteggiato anche “un accordo di larga coalizione dove abbiano un ruolo centrale Pdl e Pd”, in modo da arginare l’onda antipolitica di Grillo e Di Pietro, rintuzzare Vendola, e mettere alle strette Casini, con il quale i rapporti sono sempre gelidi. Una grossa coalizione dei moderati insomma, per dare a un Paese ancora sotto attacco della crisi “governabilità e stabilità assieme”.

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maxdavado

    04 Luglio 2012 - 21:09

    Ma un tempo non diceva che il PD erano gli eredi dei vecchi comunisti,adesso il PD è il partito dei moderati,e allora bisogna combattere i comunisti Grillo,del movimento 5 stelle,il Bolscevico Di Pietro,l'anarchico Casini e i rivoluzionari di Vendola.Cari Italiani oramai di sinistra nel PD C'è rimasto solo il sogno,Berlusconi spera di non svegliarli.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    04 Luglio 2012 - 20:08

    E' facile fare la battutina sulla paura nascosto come un ratto! Tuttavia ad ogni tuo postato dai conferma di quello che ormai pensano tutti quelli che ti leggono,anche quelli dalla tua parte,i quali per pietà non te lo fanno notare!Sei un vero fesso doc! Tu mi attribuisci un attaccamento a Berlusconi che non mi appartiene,io sono una persona libera,Berlusconi per me è uno strumento che uso a mio piacere per corroborare l'illusione dei coglioni come te,in pratica allungo i vostri tempi e li stuzzico come una brava puttana,per il mio piacere,più voi durate e postate le vostre cazzate più mi diverto.Niente di più di questo!

    Report

    Rispondi

  • Bacillo48

    04 Luglio 2012 - 19:07

    Certo che leggere tutti questi commenti di così alto contenuto è un piacere!!! Si vede che non hanno altro da fare, quindi licenziabili ah ah ah

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    04 Luglio 2012 - 18:06

    ma fammi il piacere, sciocco. guarda dove ci ha portato il duo B&B, verso il baratro. ma tu pensi ancora che lui, voldemort sia un povero perseguitato e che sia il migliore al mondo. pensa quanto sei intelligentepensa quali sono le tue convinzioni. ma cosa aspettarsi dall'inventore della assoluzione per prescrizione. sfortunatamente scrivi l'ennesima stronzata. la libertà e la democrazia hanno protetto un derelitto come te, ed è per questo che io rimango un democratico e un liberale, proprio per proteggere i più sfortunati, tu. ps le tue minacce mi fanno una paura che, guarda, non ci dormo la notte. ciao compagnone. la stai imparando l'internzionale, gurada che silvietto ti interroga.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog