Cerca

Il futuro del Pdl

Alfano: "Se c'è Berlusconi, niente primarie. Sulla legge elettorale niente strappi"

Il segretario: "Con il Cav candidato le primarie sarebbero un rito vuoto. Tutti sanno che lui è il preferito nel centrodestra"

Alfano: "Se c'è Berlusconi, niente primarie. Sulla legge elettorale niente strappi"

Berlusconi sì, Berlusconi no. Il rebus tiene in sospeso il Pdl e sarà sciolto, forse, solo tra un mese. Quando, cioè, la maggioranza troverà un'intesa sulla legge elettorale sempre ammesso che azzurri e Pd ascoltino l'ultimatum del leader Udc Pierferdinando Casini ("Bisogna cambiare la legge entro un mese", ha tuonato dal palco della riunione delle Acli a Orvieto). L'Udc propone, i democratici sfottono ("“Io non ho capito cosa vuole il Pdl - ha ghignato sempre da Orvieto Pierluigi Bersani - e non lo sanno perché Berlusconi non sa se può farcela e va alle elezioni per limitare i danni") e Berlusconi aspetta: "Ricandidarmi? Dipende dalla legge elettorale". 

Il Pdl - "Niente strappi" - E il segretario del Pdl? Angelino Alfano, da Borgorico (Padova) per un incontro regionale con il partito, spiega: "Abbiamo una priorità, quella di fare scegliere ai cittadini il proprio deputato o senatore. Se questa priorità è anche quella degli altri troveremo una larga convergenza". Intesa possibile, dunque, sulla reintroduzione delle preferenze anche se l'ex ministro della Giustizia mette in chiaro: "Siamo anche favorevoli a trovare un accordo prima di andare in aula fermo rimanendo che prima o poi in aula bisogerà andare. Ma niente strappi".

Primarie sì, primarie no - Restano i dubbi sul futuro prossimo del Pdl. "Io sono a favore per le primarie a tutti i livelli", annuncia (o meglio, ribadisce) il segretario, che però puntualizza: "A mio avviso fare le primarie in caso di candidtura di Belrusconi è una finta: è una cosa che serve a celebrare un rito perché nella sostanza il presidente Berlusconi non ha bisogno di essere sottoposto al giudizio del suo popolo, della sua base elettorale, per sapere che è quello che ha maggiore consenso all’interno del centrodestra". Chissà se condividono le parole di Alfano anche i giovani di Atreju.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • curcal

    17 Settembre 2012 - 00:12

    Imahfu, di che cosa si preoccupa se tanto è tutto inuti le.Dovrebbe gioire e ridere. Oppure paventa di non esse re l'ultimo a ridere. Comunque,ritengo che sia necessa ria per poter bene governare l'Italia una nuova legge elettorale che dia adito alla formazione di un bipolari smo, sulla falsa riga americana. Chi vince governa assu mendosi la responsabilità del proprio operato e ne darà conto alla nazione alla fine del mandato.

    Report

    Rispondi

  • busdel

    16 Settembre 2012 - 09:09

    qualunque sia il partito che governerà( spero no ilPD) la nuva legge elettorale deve essere accompagnata da una modifica dell' art 67 della Costituzione " senza vincolo di mandato" altrimenti questo paese non sarà mai ben govvernato. Assolutamente occorre una clausola che dopo essere eletto l'on. che ci ripensa deve decadere dando spazio al secondo non eletto cosi da portare avanti il programma per cui è stato votato saluti

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    16 Settembre 2012 - 08:08

    Mi soffermo sulla frase di vin43 "Così devi essere!" Ti è chiaro che Half-ano è un mezzo uomo di carta messo lì da Silvio sollo come pseudo reggente, in attesa di (quali?!) tempi migliori?? Angelicchio così ha trovato il modo per riscuotere uno stipendio senza lavorare e senza prendersi alcuna responsabilità (la sua gestione del PdL è semplicemente fallimentare e semplicistica). Intanto Silvio aspetta, aspetta, aspetta....

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    16 Settembre 2012 - 02:02

    per un miliardo di ottimi motivi. Deve SPARIRE per non far sparire il partito. Ci vorrebbe un Maroni del PDL.. io ho sempre votato berlusconi, ma ora...neanche morta. Voterei invece Formigoni ma...siccome vale lo stanno azzerando i soliti magistrati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog