Cerca

Faida Pdl

Tutti i nemici che non vogliono Alfano premier

Le elezioni regionali in Sicilia sono il primo esame per il segretario azzurro, ma non l'unica insidia: nel partito ha molti amici e altrettanti avversari

Tutti i nemici che non vogliono Alfano premier

di Barbara Romano

Primarie ed elezioni siciliane. Sono questi i due pensieri con i quali Angelino Alfano si è svegliato ieri mattina, nel primo giorno del post-Berlusconi. Priorità tradotte in fatti: la conferenza stampa convocata stamattina alle 10.30 a Palermo, al Grand Hotel delle Palme, dove Alfano andrà a dare manforte al candidato del centrodestra alle Regionali, Nello Musumeci, e la tavola rotonda sulle regole delle primarie convocata martedì alle 11, a via dell’Umiltà. E adesso il delfino, che mira a pescare il 16 dicembre dalle urne quel «quid» che lo trasformerà in candidato premier, scalda la sua squadra: i fedelissimi che lo sostengono sin dalla designazione ufficiale a segretario, l’11 giugno 2011. In primis, il suo padre putativo Renato Schifani, presidente del Senato, che gli ha lanciato un assist con il suo appello alla Costituente dei moderati, e i suoi gemelli diversi: Maurizio Lupi e Raffaele Fitto. Ma del cerchio angelinico fanno parte anche Gaetano Quagliariello, Franco Frattini, Maria Stella Gelmini, Maurizio Sacconi e Renato Brunetta.


Leggi l'articolo integrale di Barbara Romano
su Libero in edicola oggi, venerdì 26 ottobre

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VFeltri

    26 Ottobre 2012 - 13:01

    IO LO VOGLIO! un leader così carismatico non s'era mai visto. se io potessi parteciapare alle primarie del PDL lo voterei subito! Alfano SI.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    26 Ottobre 2012 - 13:01

    Votare Alfano, l'hanno già dichiarato, significa appoggiare qualcuno che vuole "proseguire l'agenda monti". Non è chiaro se poi Alfano, nella remota ipotesi in cui fosse eletto premier, farebbe l'uomo di paglia o cederebbe direttamente a monti ogni onore e onere. Per me "agenda monti" significa più tasse, una finanziaria ogni mese, mia moglie che in un colpo si è vista rimandare di SETTE ANNI la pensione (altro che "scalone" Maroni!), fiscal compact garantito, aumento dell'iva, niente provvedimenti per la crescita, assistenza per tutti, purchè siano clandestini e non cittadini italiani che pagano le tasse... ho dimenticato qualcosa? Questa è l'agenda monti. Fossi tanto pazzo da sottoscriverla, voterei magari monti stesso... se avesse la grande bontà di candidarsi, ma non certo un suo rappresentante, come casini e adesso anche Alfano!

    Report

    Rispondi

  • passerotto65

    26 Ottobre 2012 - 10:10

    Mi èsempre piaciuto Angelino alfano, in quanto persona molto intelligente,colta sa parlare bene e soprattuttoe mi sembra LEALE CHE VORREBBE DAVVERO FARE QUELLO CHE DICE, coonosco quagliarello il quale mi sembra il soliti politico.... per frattini così cos'ì, Ma l'l'UOMO NUOVO PER ME è AGELINO ALFANO ha idee chiare è saggio insomma fosse per me non avrei dubbi! sarebbe veramente L'uomo nuovo

    Report

    Rispondi

blog