Cerca

Verso le elezioni

Pronto il decreto "liste pulite"
Fuorigioco i candidati con condanne

Domani il Consiglio dei Ministri darà il via libera alla legge che avrà effetti sulle prossime elezioni

Il ministro degli Interni Cancellieri: "E' un impregno che ci siamo presi però poi la palla passa al Parlamento: noi facciamo la nostra parte ma il Parlamento deve fare la sua"
Pronto il decreto "liste pulite"
Fuorigioco i candidati con condanne

 

Era necessario un Consiglio dei Ministri ad hoc per affrontare la questione delle "liste pulite". E così domani sul tavolo delle riunioni di Palazzo Chigi si discuterà esclusivamente del decreto legilastivo sulla incandidabilità dei condannati. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri spiegando come sia indispensabile discutere di "questo tema significativo e urgente per poter affrontare le elezioni con le nuove norme". Rendere il provvedimento effettivo per le prossime elezioni amministrative e politiche, ha detto il ministro a "Prima di Tutto" su Rai Radio 1, "è un impregno che ci siamo presi, una sfida che vogliamo vincere naturalmente però poi la palla passa al Parlamento: noi facciamo la nostra parte ma il Parlamento deve fare la sua". Il decreto, secondo le prime anticipazioni, metterebbe fuori gioco i condannati definitivi per reati gravissimi (mafia e terrorismo), per corruzione e concussione, e per tutti i delitti con una pena da quattro anni in su che già comportano la custodia cautelare. Paletti anche per limitare l'accesso alla candidature. "Non abbiamo fatto in tempo prima - ha detto Cancellieri - perchè alcuni ministri alla sera avevano degli impegni". 

Domani la data del voto - Anche la data del voto per le regionali lombarde sarà decisa domani al tavolo del consiglio dei ministri. E' quanto reso noto dalla titolare dell’Interno, Anna Maria Cancellieri che ha ricordato la decisione già assunta della convocazione alle urne prevista per il 10 e 11 febbraio per quanto riguarda Lazio e Molise. Nella stessa riunione del cdm di domani, verrà anche discusso il decreto sull'incandidabilità dei condannati: 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    04 Dicembre 2012 - 17:05

    Questa legge cosiddetta "liste pulite" andrebbe benissimo se avessimo una magistratura seria ed imparziale, non schierata da una parte o dall'altra (una volta era a destra, ora è tutta sbilanciata a sinistra). Così invece, il partito di riferimento (dei giudici) avrebbe gioco facile nell'escludere candidati colpevoli solo di essere "opposti", basta mandare un avviso di garanzia, che il pretesto si trova sempre, eccome se si trova, abbiamo visto quante condanne "strane" e farlocche poi vengono ribaltate, ma intanto il personaggio è belle che rovinato e potrà solo, magra consolazione, rivolgersi al tribunale europeo per i diritti dell'uomo per ottenere il risarcimento che pagheremo sempre noi popolo bue, i magistrati se ne impipperanno del problema. Purtroppo questa è la realtà, viviamo in un paese peggio che "sudamericano" non c'è più serietà in niente, né in politica né in magistratura, e neanche nella pubblica amministrazione, siamo candidati a paese da terzo mondo, anzi lo siamo già.

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    04 Dicembre 2012 - 15:03

    Giunge poi alla spicciolata – tutta quanta la brigata – si dia inizio immantinente – tuona Cianno il Presidente – gran giurista colto e acuto – che ha stilato lo statuto – Qui ci serve un letterato – nella lingua assai versato – un provetto scritturale – che ci butti giù il verbale – io propongo che, perbacco – sia Domenico LoSacco – Approvata la mozione – gli sia dato un matitone – che si adatti come guanti – alle mani sue giganti – Primo punto all’attenzione – dell’insolita riunione – è la morte al congiuntivo – come vuole il direttivo – Sia chiamata la stronzona – coscia corta e assai chiappona – lei che al classico ha studiato – e il latino ha frequentato – darà tosto il suo parere –consultato il ragioniere – Poiché questo “modo” antico – molto amato è dal nemico – il becchin seppellitore – dei banana a tutte l’ore – sia bandito, poffarbacco – per la gioia del LoSacco.

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    04 Dicembre 2012 - 14:02

    Vo a cantarvi la riunione – di una grande associazione – una congrega un po’ strana – l’Accademia dei Banana – Numerose le iscrizioni – dopo dure selezioni – un orale ed uno scritto – per entrarci di diritto – Furon soci fondatori – quattro noti gran signori – Ciannosecco, SottoZero – Unghia ed Incazzatonero – Il giurista è già arrivato – così Unghia ed Incazzato – giunge Zero, un tipo strano – che lo tiene sempre in mano – e saluta ilare e lieto – ammollandogli un gran peto – entra Stronzy, il mignottone – le si appresti il cadregone – ove possa posar, piano – il suo enorme deretano – Segue Olindo, il ragioniere – che le tiene il dare e avere – sempre porta sul groppone – l’immancabil copertone – per scaldare la sua Rosa – nella notte tenebrosa

    Report

    Rispondi

  • antari

    04 Dicembre 2012 - 13:01

    adesso il PdL fara' cadere il governo, scommettiamo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog