Cerca

C'è un giudice a Firenze

Matteo Renzi, la procura di Firenze apre un fascicolo sull'affitto regalato

Matteo Renzi

L'affitto di Matteo Renzi, ora, desta anche l'attenzione dei pm. Il caso su cui Libero ha sollevato il velo arriva alla Procura di Firenze, che in seguito ad un esposto ricevuto nei giorni scorsi, come rivela il Corriere della Sera, ha aperto un fascicolo per fare luce sui rapporti tra l'ex sindaco e Marco Carrai, l'imprenditore fiorentino che pagava l'affitto della casa di Renzi (prima 900 euro, quindi 1.200 euro, come documentato dal contratto che Libero ha pubblicato ieri, mercoledì 19 marzo). Obiettivo della Procura di Firenze è quello di verificare se Carrai abbia ottenuto favori in cambio del pagamento dell'affitto. Al momento non ci sono indagati, né sono state formulate ipotesi di reato. Ma il caso comincia a catalizzare le attenzioni della magistratura.

Le nomine di Carrai - Secondo quanto si è appreso, il procuratore aggiunto Giuliano Giambartolomei, che regge la procura dal 27 ottobre dopo il pensionamento di Giuseppe Quattrocchi, affiderà le indagini a un pm per accertare che non sia stato danneggiato l'interesse pubblico. Nell'appartamento nel mirino, l'attuale premier aveva trasferito la sua residenza da Pontassieve per seguire da vicino i lavori di Palazzo Vecchio. Carrai, che gli pagava l'affitto, in passato ha guidato un'importante partecipata del comune, la Firenz Parcheggi, mentre oggi è presidente di Adf, la società che gestisce l'aeroporto della città. Inoltre, lo scorso anno, l'imprenditore si è aggiudicato dal Comune l'organizzazione di un servizio per visitare Palazzo Vecchio con la guida di un tablet interattivo, e ogni volta che viene noleggiato un tablet la sua società riceve una percentuale.

La casa precedente - Per inciso, Renzi, prima di trasferirsi nella casa pagata dall'imprenditore e suo sodale, fino al gennaio 2011 aveva vissuto in una mansarda affittata a proprie spese, che aveva poi dovuto lasciare poiché con il suo stipendio da sindaco non riusciva a sostenere il canone di locazione, che si aggirava intorno ai mille euro.

M5s chiede spiegazioni - Intanto anche il Movimento Cinque Stelle vuole risposte da Renzi sull'affitto pagato da Carrai. Il capogruppo al Senato del Movimento 5 Stelle, Vincenzo Maurizio Santangelo, nel corso della riunione dei capigruppo chiede di calendarizzare al più presto una seduta question time dove, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, dovrà spiegare i suoi rapporti con l’imprenditore Carrai e soprattutto, spiegare agli italiani che titolo godeva del suo appartamento vicino a Palazzo Vecchio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lafinedelmondo

    21 Marzo 2014 - 13:01

    Venghino signori...venghino...vendesi auto blu quasi nuove...( che presa per il Culo!!! ) il Pinocchio fiorentino vuol far credere che sta vendendo auto per recuperare soldi. Nutta di questo...nei contratti per forniture di auto di stato n. 1300) sicuramente ci sarà un numero di vetture per sostituire quelle vendute. Non credo più a nessun Annuncio !!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • pat.en1965

    20 Marzo 2014 - 20:08

    Possibile che solo il M5S si fà sentire, ho capito alle Europee voterò M5S, visto l'opposizione inesistente di FI

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    20 Marzo 2014 - 17:05

    Saremo sempre il paese dove , io faccio un favore a te , tu fai un favore a me ... Un paese dove siamo tutti amici ,dove l'azione di un favore fatto ad un'amico ,viene ricompensato , perche' nessuno e' stronzo con gli amici, Che siano di destra o di sinistra o di altri. Che' a chi ti presta lo zucchero , non porti poi un pezzo di torta fatta con il suo zucchero ?

    Report

    Rispondi

  • mau340

    20 Marzo 2014 - 16:04

    quand'è che forza italia proverà almeno a far finta di fare opposizione? che ci sta a fare?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog