Cerca

Mal di pancia azzurri

Toti a Fitto: "Dimettiti da parlamentare"

Il consigliere politico del Cav: "Sarebbe l'unica strada di serietà per candidarsi alle europee"

Toti a Fitto: "Dimettiti da parlamentare"

"Il solo a essere magico, qui, sono io, Che dopo vent'anni di battaglie sono ancora in sella". Così Silvio Berlusconi ha dato seguito, oggi, all'appello lanciato ieri agli azzurri a lasciare da parte gli egoismi e muoversi nell'esclusivo interesse di Forza Italia e degli italiani. Un modo per ribadire che nel partito, l'unico indispensabile è sempre e solo lui.

Un messaggio che il suo consigliere politico Giovanni Toti ha declinato a proposito del nodo-candidature alle elezioni europee del prossimo 25 maggio che sta riguardando alcuni grossi calibri del partito. In primis quello che tocca l'ex governatore della Puglia Raffele Fitto. Il discorso sulle liste è ancora in alto mare e la nomina dei membri della segreteria nazionale non ha certo contribuito a calmare le azzurre acque. Ma sullo sfondo resta il niet opposto nei giorni scorsi da Berlusconi (che però sul punto ha spiegato di non aver ancora deciso in via definitiva) circa l'inserimento nelle liste di chi già occupa una sedia a Montecitorio o a Palazzo Madama. Raffaele Fitto, nelle scorse ore, aveva detto di voler prendere in considerazione persino le dimissioni da Montecitorio per correre in Europa. Ed è su questo punto che, intervistato a Zapping su Radio1, Toti ha lanciato la sfida all'ex governatore della Puglia ed ex ministro: "Ancora non è stata presa una decisione, ma è certo che quella di dimettersi da parlamentare potrebbe essere una strada, sarebbe una strada di serietà".

Toti ha poi spiegato che si sta lavorando per mantenere il nome "Berlusconi" nel simbolo di Forza Italia anche se il Cavaliere non prenderà parte alla competizione elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jborroni

    18 Aprile 2014 - 18:06

    far pulizia della feccia in Forza Italia e' ormai talmente evidente che anche Toti non puo' far a meno di considerarla cosa di importanza vitale per la sopravvicenza del partito. Il problema e' che se davvero comincia a cacciare gli sporchi, di puliti ne restano ben pochi

    Report

    Rispondi

    • nunzionacci

      29 Marzo 2015 - 22:10

      è passato quasi un anno ma lo sai che hai preso una cantonata. fitto si dimise da deputato e alle europee prese 300.000 voti (il più votato di tutti i partiti) e il sig.toti nominato e messo in un collegio sicuro del nord (è toscano e se fosse stato candidato al centro italia avrebbe fatto una magra figura) prese poco meno di 150.000 voti. e allora?

      Report

      Rispondi

  • Pierome

    26 Marzo 2014 - 17:05

    Sicuramente lui è in sella perché con tutti i soldi che ha può farlo senza essere "egoista" come dice che sono gli altri, Peccato che per lui tutti si sono fatti un mazzo così per fargli tutte le possibili leggi vergogna che abbiamo visto in questi ultimi 15 anni!

    Report

    Rispondi

  • VincenzoTaverna

    26 Marzo 2014 - 09:09

    ... e così continua il caos anche in questa «famiglia politica» ...

    Report

    Rispondi

  • tingen

    26 Marzo 2014 - 09:09

    Toti non lo vuole nessuno in Forza Italia.

    Report

    Rispondi

    • nunzionacci

      29 Marzo 2015 - 22:10

      sante parole

      Report

      Rispondi

    • pinux3

      26 Marzo 2014 - 15:03

      Ma lo vuole Silvio...Questo la dice lunga sulla democrazia interna a FI...

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog