Cerca

Battaglia padana

Lega Nord, Salvini lancia i referendum per abrogare legge Merlin e riforma Fornero

Lega Nord, Salvini lancia i referendum per abrogare legge Merlin e riforma Fornero

Obiettivo tre milioni di firme "entro giugno" a sostegno di cinque referendum che, per la Lega Nord, rappresentano un "vero programma di governo" alternativo a quello di Matteo Renzi. La raccolta firme partirà venerdì pomeriggio con un evento in centro a Milano, cui seguirà l'organizzazione di circa mille gazebo tra sabato e domenica in tutto il Nord (i cittadini che lo vorranno, poi, potranno firmare nei municipi a partire da lunedì. Per informazioni più precise basta un clic su vieniafirmare.org). I referendum prevedono l'abolizione della legge Merlin, della riforma Fornero sulle pensioni, della legge Mancino sui reati di opinione e delle norme che consentono agli immigrati di partecipare ai concorsi pubblici. "Dobbiamo avere tre milioni di firme da portare a Roma oppure abbiamo fallito", ha affermato il segretario Matteo Salvini. "E' uno strumento di lotta che mettiamo a disposizione di tutti gli italiani, soprattutto ai non leghisti - ha continuato - non è una battaglia leghista ma di libertà".

Il sondaggio Swg - L'obiettivo del referendum abrogativo totale sulla legge Merlin, ha continuato il segretario federale della Lega Nord, è "riaprire le case chiuse e togliere dal racket e dalle strade". "In Parlamento c'è una proposta del Pd che non condividiamo che prevede che la prostituzione possa essere esercitata nei condomini e nei singoli appartamenti", ha chiarito Salvini, "noi vogliamo che si ritorni al sistema moderno, pulito e trasparente delle case chiuse", ha concluso. Nella conferenza stampa, il leader del Carroccio ha illustrato l'esito di un sondaggio commissionato a Swg in cui l'abolizione della Merlin incontra il favore del 71% degli intervistati (60% per la cancellazione della Fornero, 44% contro le Prefetture, 42% contro la partecipazione degli immigrati ai concorsi pubblici, solo 34% a favore della cancellazione della legge Mancino). Non sono mancati affondi contro Renzi: "Gli lanciamo una sfida per vedere se passa dalle parole ai fatti, questi cinque quesiti sono un programma alternativo di governo che proponiamo a tutti gli italiani. Tassando la prostituzione, per esempio, si potrebbero ricavare 3-4 miliardi di euro che consentirebbero di diminuire l’Iva. Il premier invece sta fingendo di tagliare le Province ma la sua riforma costerà di più ai cittadini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • salvatoresanto77

    25 Giugno 2014 - 19:07

    riforma fornero chi ha accettato questa riforma non e' degno di governare perche' per governare bisogna amare l'italia e gli italiani e non solo la propria vanita'e ricchezza !!!! aiutate chi ha bisogno che qua finisce male !!!!

    Report

    Rispondi

  • V.Lazz.

    02 Maggio 2014 - 17:05

    Fermiamo Mare Nostrum che ( e non sono razzista) genera un incremento esponenziale di extra comunitari in Italia e costa cifre incredibili. ( invece di continuare a tassare i Invece di vuotare le carceri vediamo di non incrementarne gli ingressi ( vedere la % di detenuti extra comunitari) Sviluppate questi argomenti nella campagna elettorale spiegando l'immobilismo dell'Europa. V.lazzari

    Report

    Rispondi

  • valente-maurizio

    14 Aprile 2014 - 10:10

    Quest'oggi vado ha firmare nella sede del comune.

    Report

    Rispondi

  • jborroni

    30 Marzo 2014 - 22:10

    ed il primo casino verra' aperto a casa Bossi a Gemonio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog