Cerca

Cambio di casacca

Berlato impallinato da Berlusconi si candida con Fratelli d'Italia

Sergio Berlato

Non entra nelle liste di Forza Italia e si accasa con Fratelli d’Italia. Sergio Berlato è fuori dalla lista berlusconiana per le elezioni europee ma trova scialuppa di salvataggio nel partito di Ignazio La Russa, ex An come lui. L’eurodeputato-cacciatore non compare nell’elenco dei candidati forzisti depositato oggi alla Corte d’Appello di Venezia. Ci sono invece le uscenti Elisabetta Gardini, capolisita, e Lia Sartori. "Nonostante quanto assicuratomi dallo stesso Silvio Berlusconi, apprendo di essere stato estromesso dalle liste di Forza Italia per le elezioni europee per due gravi “colpe” . La prima è che io sono un cacciatore, e quindi una persona delle centinaia di migliaia esercitante un’attività non in linea con la svolta animalista del presidente e di Forza Italia. La seconda, è perché ho osato denunciare il malaffare nella gestione degli affari pubblici in Veneto". "Vista la mia incompatibilità con Forza Italia rispetto al fatto che io sia cacciatore, rispetto al mio modo di fare politica che prevede la pulizia e rispetto al fatto che pretendo la trasparenza nella gestione della cosa pubblica, per onestà nei confronti del mandato conferitomi dai cittadini io e la splendida Comunità umana che mi sta intorno accogliamo l’invito di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e correremo sotto al loro simbolo", ha affermato (con non poco rancore) Berlato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • daniele iannone

    17 Aprile 2014 - 14:02

    Berlato è anonimo ma "governa" decine di migliaia di voti di cacciatori in Veneto: mica stupidi Fratelli d'Italia!

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    17 Aprile 2014 - 12:12

    Berlato per me è anonimo però se veniva da AN perché non può ritornarci non vedo il problema, io personalmente vengo dal MSI poi AN poi PDL(2008 1 sola volta) poi LA Destra alle prossime Fratelli d'Italia.

    Report

    Rispondi

  • maledizione

    17 Aprile 2014 - 11:11

    Ma che traditore , è tornato a casa e sempre a destra e dove non si fanno inciuci con i compagni!! Un po' di autocritica a B. non farebbe male: inutile arrampicarsi sugli specchi, non ha fatto molto per il suo elettorato, me compreso, e per cercare di salvarsi ha accettato compromessi con quelli che lo odiano e che ora lo umiliano, contento lui.......ma si ha evitato la vera galera!!!

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    17 Aprile 2014 - 09:09

    Ci rendiamo conto quanto son dei pezzenti questi politici? Noi popolo dovremmo obbligare questa gentaglia a far una legge: due mandati e dopo fuori dalle palle. Torni a fare il tuo lavoro. Se eri un professionista ritorni fare il professionista se eri un spalatore di letame ritorni a fare il spalatore di letame. E noi dobbiamo andar a votare una classe di tali politici? Francamente no

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog