Cerca

Lo scenario

Quirinale, la voce: "Veltroni in pole position"

Quirinale, la voce: "Veltroni in pole position"

Dopo la lettera di Napolitano al Corriere della Sera in cui il Capo dello Stato ha affermato di essere vicino all'addio al Colle, ecco che arriva subito il toto-Quirinale per i dopo-Re Giorgio. I nomi in campo sono tanti, ma a quanto pare potrebbe arrivare sullo scranno più alto del Colle un altro esponente della sinistra rossa. Infatti secondo quanto raccontano i rumors Walter Veltroni sarebbe in pole position per la poltrona del Quirinale. Se non ci saranno terremoti politici, abdicherà dopo il semestre italiano di presidenza europea, a febbraio o marzo del 2015. L'uomo in fuga appunto è Veltroni. Ex segretario del Pd, ex vicepremier, ex ministro dei Beni culturali, ex direttore dell'Unità ha un curriculum rosso che potrebbe lanciarlo verso un settennato al Colle. Nel Pd, il trasversale Walter è visto come un ponte tra i vecchi e i nuovi.

Gli altri nomi - E a suo favore gioca la debolezza degli altri contendenti. Sul campo infatti ci sono i soliti nomi. L'eterno Giuliano Amato prova a giocarsi la sua partita. Ma il Dottor Sottile non piace al Pd. Romano Prodi invece è assolutamente indigeribile per Forza Italia. Tramonta l'ipotesi Massimo D'Alema, improbabile Piero Fassino. Ci sarebbe Mario Draghi, ma non è certo se abbia intenzione di lasciare la Bce per tornare a Roma...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zhoe248

    16 Maggio 2014 - 09:09

    Nella malaugurata ipotesi di un altro boiardo di Stato sinistro, occupiamo il colle!!

    Report

    Rispondi

  • claudionebridio

    22 Aprile 2014 - 09:09

    Vedrete che spunterà il nome della mammana Bonino, uscita zitta zitta, probabilmente rabbonita con questa prospettiva che rappresenterebbe il massimo del politicamente corretto "progressista": una donna Capa dello Stato; amica del luciferino George Soros, il piccolo anticristo che appoggia tutte le istanze più infami inventate dal laicismo europeo, compreso lo sbolognamento della pedofilia.

    Report

    Rispondi

  • gerrycat

    21 Aprile 2014 - 22:10

    anche il topolino con le sue pensioni d'oro! pure mortadella! non sa neanche parlare! Questi sono i nostri presidenti! ahahahah

    Report

    Rispondi

  • gerrycat

    21 Aprile 2014 - 22:10

    anche baffino ahahahah il piu indagato! si deve vergognare! baffino!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog