Cerca

La caduta del Cav nel 2011

Brunetta: Berlusconi sta scrivendo un libro sul complotto

Brunetta: Berlusconi sta scrivendo un libro sul complotto

Dopo due anni di oblio, le vicende che portarono alla caduta del governo Berlusconi e alla nascita, nel novembre 2011, dell'esecutivo delle "larghe intese" guidato da Mario Monti sono tornate prepotentemente alla ribalta alcuni mesi, grazie alle rivelazioni dell'ex segretario al tesoro Usa Timothy Geitner, il quale afferma che furono pressioni provenienti dalle cancellerie europee a mettere fine al Berlusconi quater, con l'appoggio interno del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Gran parte di quelle vicende sono raccontate anche nel libro di Renato Brunetta, "Berlusconi deve cadere. Cronaca di un complotto", uscito nelle primavera scorsa. Ma oggi è stato lo stesso capogruppo dei deputati di Forza Italia ad annunciare, nel corso della rassegna "Ponza d'autore", che lo stesso protagonista, o sarebbe meglio dire vittima, di quegli eventi, Silvio Berlusconi, "sta scrivendo un libro sui fatti che ebbero luogo tra l'estate e l'autunno del 2011". Il Cavaliere, anche in questi mesi di accerchiamento giudiziario, ha sempre sostenuto la tesi del complotto. "Sta scrivendo un libro sulle vicende che hanno riguardato lui e il suo governo anche perché sono emersi altri fatti dopo l’uscita del mio libro, a catena" ha spiegato Brunetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ulanbator10

    06 Agosto 2014 - 08:08

    E' veramente incredibile che quei pochi sinistronzi che scrivono abbiano ancora una paura folle di Berlusconi. Inoltre e' veramente cretino insistere nel dire che Berlusconi ha portato l'Italia alla rovina.Berlusconi ha tentato di resistere alle regole assassine della UE, ma e' stato avversato internamente dalla sinistra e da Napolitano,e affossato da una stampa delinquente e irresponsabile

    Report

    Rispondi

  • puricellibruno

    29 Luglio 2014 - 12:12

    sono sempre stato berlusconiano, ancora lo sono e lo supporterò ma onestamente devo ammettere che il comportamento da primo ministro non poteva trovare la giusta sintonia con i suoi partner. Va detto che la stampa italiana ha ingigantito il tutto aiutata anche dalla parzialità di alcuni PM che, anche credendo o volendo far credere di lavorare pe la Giustizia, hanno lavorato per essi stessi.

    Report

    Rispondi

  • acs31corso

    29 Luglio 2014 - 10:10

    Berlusconi è caduto per sua esclusiva colpa. Ha fatto di tutto per farsi cacciare. Molti speravano in lui e gli hanno dato fiducia ma ora sta per lasciare solo macerie e dopo di lui il nulla. Forza Silvio si dia da fare per lasciare almeno un partito che sia degno di essere chiamato partito. Lasci perdere i Brunetta e le Santanchè e rifondi Forza Italia con regole moderne e non padronali.

    Report

    Rispondi

  • kobra12

    29 Luglio 2014 - 10:10

    Non vedo l'ora di conoscere i nomi a cui attribbuirà tali responsabilità. Su Tremonti dovrà fare un libro a parte però

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog