Cerca

Indiscrezione

La soffiata dal Pd: "Così il governo Renzi aumenterà le tasse"

La soffiata dal Pd: "Così il governo Renzi aumenterà le tasse"

Dopo gli annunci e le smentite su taglia alle pensioni, manovre d'autunno e nuove tasse in arrivo, il premier Matteo Renzi e il sottosegretario Graziano Delrio hanno assicurato che le tasche degli italiani non saranno toccate. Almeno direttamente. A quanto pare il governo sta studiano un piano per aumentare la pressione fiscale in modo indiretto scaricando le responsabilità sugli enti locali. Al Nazareno in tanti sostengono questa tesi e una gola profonda del Pd vicina che ad Affaritaliani racconta quali saranno le prossime mosse del governo.

Le mosse - La prima riguarda la riduzione delle detrazioni fiscali. Nel 2011 erano stati censiti 264 miliardi di euro, ora, con un intervento mirato e non lineare, si punta a recuperare qualche miliardi, quattro o cinque. C'è di tutto in questa voce, dall'Iva agevolata ai bonus per i figli a carico. Il ministero dell'Economia sceglierà, d'intesa con Palazzo Chigi, dove operare il blitz. Il secondo punto, quello più preoccupante riguarda la Tasi. Nel 2015 scatta il "liberi tutti" per i Comuni e quindi non ci saranno più tetti né sulla prima né sulla seconda casa. Ed è probabile che una delle misure di Renzi in autunno sia un'ulteriore riduzione dei trasferimenti agli enti locali, che, di conseguenza, aumenteranno l'imposta sugli immobili per recuperare quegli introiti che non arriveranno più da Roma. Dunque i comuni avranno mano libera per rincarare le imposte sulla casa. Una soluzione che va bene al governo ma che svuoterà ancora una volta le tasche degli italiani. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mallardogiulio

    21 Marzo 2015 - 02:02

    Itagliani zitti battete le mani,poveri coglioni.

    Report

    Rispondi

  • gianni49

    02 Settembre 2014 - 14:02

    deve trovare i soldi per il nuovo finanziamente mare nosrunz e i 40,00per ogni straniere che va a prendere alle prossime elezione se ci saranno dobbiamo votare tutti combatti per il pd .ncd ..non vi dovete dimendicare

    Report

    Rispondi

  • Chry

    22 Agosto 2014 - 18:06

    a quanto pare Libero ha preso l'ennesima cantonata, non ci saranno nuove manovre e prelievi per i poveri, chi paga per gli articoli allarmistici ed infondati di Libero???

    Report

    Rispondi

    • apliberiangirl

      02 Settembre 2014 - 16:04

      Peccato che per i tuoi amichetti chi possiede una sola casa di proprieta' dove risiede ed'e' pure disoccupato e' ricco e puo' permettersi di pagare le tasse.Dove pensi prendano i soldi sti ladroni abusivi?Per i tuoi amichetti gli unici poveri che stanno in italia sono i migranti che per me sono clandestini come per la germania.

      Report

      Rispondi

    • capitanuncino

      23 Agosto 2014 - 00:12

      Con i tuoi amici a pensare male ci si azzecca sempre.Sprovveduto.

      Report

      Rispondi

  • c.marcelli1

    22 Agosto 2014 - 17:05

    Non dobbiamo aspettare il 2015, il 13 agosto lo stato ha tagliato ai comuni i trasferimenti coincidenti con l'aliquota Tasi minima all'1 per mille, esempio per il mio comune: 200 milioni di rendite catastali rivalutate = taglio secco di € 200.000. quindi se il sindaco sperava in alcuni casi di non applicare la Tasi da ferragosto è costretto a farlo. cari giornalisti di Libero informatevi!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog