Cerca

Resa dei conti

Regionali, la minoranza Pd contro Renzi: "Hai sbagliato tutto"

Regionali, la minoranza Pd contro Renzi: "Hai sbagliato tutto"

Il Pd è nel caos. I risultati delle regionali gettano il partito nella bufera. Nonostante la vittoria in Emilia Romagna e Calabria, i dem devono fare i conti con un astensionismo massiccio. Di fatto l'elettorato rosso ha abbandonato il Pd. Renzi nega che ci siano dei problemi interni: "Abbiamo vinto 2-0. Vittoria netta del Pd". M ail primo a gelare il premier è proprio Stefano Bonaccini che vince in Emilia: "Sono soddisfatto del risultato perché ci sono 20 punti percentuale di differenza con Fabbri ma non sono per nulla soddisfatto del risultato della partecipazione. Non è che comunque si può stare qui a fasciarci la testa, bisogna ripartire e cercare di produrre un grande cambiamento in questa regione". Una critica forte che sottolinea come nel Pd qualcosa non abbia funzionato. Anche Romano Prodi fotografa la crisi del Pd: "Questi dell'Emilia Romagna sono dati preoccupanti, serve un'attenta riflessione". Ma è la vecchia guardia rossa che infilza il premier: "Questi risultati sono disarmanti. Gli elettori di sinistra non si ritrovano più nel Pd". Ma a Civati risponde Lorenzo Guerini, il vice segretario del Pd: "Il crollo della partecipazione è un dato che consegna a tutti un elemento di preoccupazione. Ma non vanifica una vittoria netta, con il Pd sopra il 40 per cento".

Renzi nega la sconfitta - Renzi comunque continua a negare la debacle: "Sulle regionali in questi mesi il mio partito ha vinto 5 a 0. Oggi una qualsiasi persona normale dovrebbe essere felice. Il risultato è molto importante in Emilia Romagna e in Calabria". E ancora: "C’è una parte dell’Italia che viaggia con performance ai livelli di Austria e Germania e un’altra che viaggia con la retromarcia ingranata. La Calabria fa parte di questa, ma oggi si cambia pagina anche lì ed è un risultato da cogliere con grande soddisfazione". Infine cancella il problema della bassa affluenza: Il fatto che non ci sia stata una grande affluenza è un elemento che deve preoccupare e far riflettere ma che è secondario perché checché se ne dica non tutti hanno perso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • geompiniliberoi

    25 Novembre 2014 - 07:07

    purtroppo il cdx ha perso ancora una regione, il prossimo anno perderà lombardia e veneto se continuano a litigare e a stare nascosti nei palazzi , e pinocchietto che sta rovinando l'italia ride e tiene il potere in mano senza essere eletto , siamo in pieno regime comunista,

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    24 Novembre 2014 - 19:07

    maldestri, datevi una regolata: i sinistri sono andati tutti a votare come talebani (e sono rimasti a casa solo gli Italioti), oppure Renzi ha avuto una vittoria di Pirro, perché non ci sono invece andati? Ma come fate ad essere così maldestri e contenti di esserlo?

    Report

    Rispondi

  • vanni44

    24 Novembre 2014 - 16:04

    Ma quale disastro , non avete capito nulla, meno sono i votanti e più alta è la percentuale di chi vota PD ! loro votano tutti ! sono gli altri che sono cogl...ni !

    Report

    Rispondi

  • etano

    24 Novembre 2014 - 15:03

    E' evidente che i caproni appartenenti all'elettorato della feccia sinistravolta sono andati a votare perché sono come talebani, anche se vince un individuo con il cervello di un paracarro l'importante è che sia di sinistra. Non importa se farà altri danni ma ha la patente per farli senza subirne le conseguenze. E però evidente che la coalizione di Centro Destra ha problemi di rappresentanza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog