Cerca

Tensione

Rissa alla Camera tra La Russa e il grillino Zaccagnini

Rissa alla Camera tra La Russa e il grillino Zaccagnini

Rissa sfiorata in Transatlantico alla Camera tra i deputati di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa e Fabio Rampelli e il deputato di Sel Adriano Zaccagnini. A far scoppiare la scintilla è stata la tesi dell’ex ministro della Difesa, che ha sostenuto come Tommaso Curro’, che oggi ha annunciato l’addio ai 5 stelle, debba dimettersi da deputato. Zaccagnini, che al movimento di Beppe Grillo con cui è stato eletto ha detto addio più di un anno fa, ha apostrofato La Russa con un sonoro “maiale”, “come i maiali della Fattoria degli animali di George Orwell”. Rampelli è intervenuto a difesa del collega di partito, osservando in romanesco che “come i maiali ce magni te co’ ‘e cooperative rosse”. “Te – è stata la replica di Zaccagnini – stavi in piazza co’ quella gente per far cadere Marino che con Buzzi non c’entra niente”. E La Russa: “Lascialo stare poverino è di Sel”. Intorno ai due, oltre a un capannello di giornalisti, si sono posizionati anche diversi commessi per evitare che la situazione degenerasse. Alla stampa La Russa ha ricordato di aver presentato un ddl per modificare l’articolo 67 della Costituzione e impedire cambi di casacca. “La Russa – ha commentato prontamente Zaccagnini – non riconosce la liberta’ dei parlamentari. C’è una saldatura tra Fratelli d’Italia e M5S, un partito padronale. Praticamente i fascio-grillini”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    17 Dicembre 2014 - 16:04

    mettiamo altri 4 vigilantes della cooperativa 29 giugno a controllare i campi rom cosi stiamo più sicuri e risparmiamo. Sparate due altre cazzate va. La russa chi legge :)

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    17 Dicembre 2014 - 14:02

    la russa è un uomo del secolo scorso, qualcuno lo ha avvisto che i comunisti non esistono più? sono rimasti solo 4 beoti a crederlo. Sel è solo una aggrgazioni di illusi., mentre la russa è ancora un fascista di vecchio stampo, entrato in politica solo per fare più soldi.

    Report

    Rispondi

  • Franzkeks

    17 Dicembre 2014 - 12:12

    Bravissimo Ignazio La Russa contro i grillini traditori della patria e sovversivi. Qualcuno deve pure alzare la voce contro questi delinquenti parassiti eletti al Parlamento tramite una raffinata demagogia del loro capo, un assassino che alcuni anni fa ha causato un incidente uccidendo tre persone e non si è mai degnato di chiedere scusa o perdono alla vittima sopravvissuta.

    Report

    Rispondi

  • etano

    17 Dicembre 2014 - 11:11

    Comunistardi, comunistolti, sinistracciari, sinistravolti: sempre la stessa sottorazza che bovinamente predica male agisce peggio, per questa feccia integrata dai delinquenti rom, clandestini, no global, pushers e terroristi filoislamici occorre solo un sistema, che esiste, ma purtroppo c'è un impedimento che blocca questa soluzione consentendo ancora di vivere a questa gentaglia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog