Cerca

L'ammissione

Paolo Gentiloni: "Terrorismo, rischio infiltrazioni dagli immigrati"

Sono parole fortissime quelle che usa il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni a proposito dell’allarme terrorismo: “Certamente oggi i rischi di infiltrazione legati all’immigrazione sono notevoli”. Il ministro è a Londra per partecipare l consiglio ristretto del fronte internazionale contro la minaccia dell’Isis. Il rischio di infiltrazione legato all’immigrazione, ha aggiunto il titolare della Farnesina, è anche “per il richiamo dei simboli della cristianità in Italia “. Poi però assicura: “Sul fronte del contrasto per fortuna gli apparati di sicurezza funzionano”: Nel contrasto all’immigrazione illegale non serve la forza: I flussi migratori dai Paesi dell’Adriatico e dall’Albania», ha detto il titolare della Farnesina, "non sono stati risolti schierando le truppe, ma con strategie, accordi e cooperazione». Gentiloni ha citato il caso della Tunisia, "Paese dal quale nel 2014 abbiamo avuto pochissimi arrivi». «Lì», ha ricordato, "c’è stata una ripresa dello Stato e ci sono stati accordi di cooperazione con l’Italia". Diverso invece, secondo il ministro, per la complessa situazione interna, «il caso della Libia, Paese dal quale nel 2014 sono transitate e poi arrivate in Italia circa 140mila persone in 826.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvano45

    27 Gennaio 2015 - 21:09

    vorrei porre una domanda ,per essere ministri è obbligatorio in italia essere degli incapaci o peggio?

    Report

    Rispondi

    • Garrotato

      19 Marzo 2015 - 08:08

      No, bisogna solo non aver fatto altro, nella vita, che arruffianarsi e imbastire pastette nei corridoi del Palazzo per assicurarsi la poltrona. La competenza e le capacità sono degli "optional" che ben raramente ci è dato di vedere, nei nostri ministri (e nei nostri presidenti del CdM) . Gentiloni non verrà certo ricordato per le sue capacità di gestire situazioni difficili...

      Report

      Rispondi

  • claudia42

    23 Gennaio 2015 - 12:12

    Ma va! La Lega mette in guardia da mò e allora é razzista, xenofoba e chi ne ha più ne metta. Ora il ministro si é svegliato. Che dire, meglio tardi che mai. Ma non sarà troppo tardi?

    Report

    Rispondi

  • milibe

    23 Gennaio 2015 - 07:07

    sveglio il ministro! ci è arrivato eureka!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • allianz

    22 Gennaio 2015 - 18:06

    Ma questo incompetente si sveglia adesso?La Lega lo dice da tempo e nessuno la ascoltava.Ora che ne abbiamo a casa milioni si accorge del rischio terrorismo?Peccato che l'italia per colpa di qualche cialtrone sinistronzebete non voglia blindare i confini della Patria e si accoda per fare vedere che qualcosa sta facendo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog