Cerca

Candidata alle regionali in Puglia

Adriana Poli Bortone: "Se la meloni mi dice di no lascio Fratelli d'Italia"

Si fanno sempre più forti le pressioni nei confronti della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, a proposito delle candidature per le regionali in Puglia. Dopo la telefonata ricevuta nelle scorse ore da Silvio Berlusconi, il quale le ha intimato di "mollare Schittulli" e salvare così l'unità del centrodestra, alla Meloni è arrivato oggi l'ultimatum anche da Adriana Poli Bortone, la cui candidatura era stata lanciata sabato dallo stesso cavaliere in chiave anti-Fitto. "Se Fratelli d’Italia dovesse rinunciare  alla mia candidatura, alla candidatura di una persona che fa parte del suo ufficio di presidenza, io ci resterei male e penserei di  andarmene. Se il partito rinuncia al mio nome con motivazioni che io  non posso condividere, si vede che non vogliono che io resti in  Fratelli d’Italia". ha piegato l'ex sindaco pdl, già in Msi, An, Forza Italia, Pdl e da circa un anno in Fdi dopo una esperionza alla guida di un suo movimento politico, "Io Sud". La Poli Bortone è intervenuta al programma di Rai Radio2 "Un Giorno da Pecora". Ai conduttori, che le hanno domandato se le divisioni nel centrodestra, con Schittulli da  un lato e Poli Bortone dall’altro, non rischino di far vincere  Emiliano, la Poli Bortone ha così replicato: "Si vede - replica Poli Bortone - che qualcuno vuole farlo  vincere. L’altra volta hanno voluto far vincere Vendola, stavolta  faranno vincere Emiliano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rkmont

    14 Aprile 2015 - 16:04

    Aggiungerei che prima che Berlusca le telefonasse per ingolosirla, la PoliBortone era in giro con la Meloni a fare campagna per Schitulli, dicendone meraviglie. Volete le foto?

    Report

    Rispondi

  • agosman

    13 Aprile 2015 - 23:11

    L'errore della Meloni è stato quello di prendere la Poli Bortone in Fratelli d'Italia dopo il tradimento perpe trato per seguire l'UDC di Casini. La Meloni mantenga il punto e faciliti l'uscita dal partito della voltagabbana doc. Quanto a Berlusconi, come può sostenere un candidato del genere se fu proprio a causa sua della sua candidatura con l'UDC che si consegnò la Puglia a Vendola?

    Report

    Rispondi

  • mimabel64

    13 Aprile 2015 - 22:10

    Giorgia lascia perdere il nano malefico .va x la tua strada .

    Report

    Rispondi

  • rkmont

    13 Aprile 2015 - 21:09

    E' una vergogna il comportamento di Berlusconi, che pretende di comandare anche nei partiti altrui quando non conta più niente nemmeno nel suo. Della PoliBortone non voglio nemmeno parlare: la Meloni deve smetterla di tirarsi dietro queste zavorre inutili, gente che ha solo lo scopo della poltrona e del potere.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog