Cerca

Campagna sinistra

Unioni civili, la Lega dice sì: "Meglio un gay italiano che un etero straniero"

Unioni civili, la Lega dice sì: "Meglio un gay italiano che un etero straniero"

"Meglio un gay italiano che un etero straniero": con questa motivazione a sorpresa la Lega Nord di Bergamo si è astenuta nel voto sull’istituzione del registro delle unioni civili a Bergamo. Lo strumento, annunciato la scorsa settimana dalla maggioranza di centrosinistra, è in questi giorni allo studio dell’apposita commissione, dove ha ricevuto le critiche delle minoranze di Lista Tentorio, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord. Ma proprio i leghisti si sono astenuti nel voto, sulla base della considerazione che "i tempi sono cambiati". In particolare il capogruppo Alberto Ribolla ha dichiarato: "Credo che la società attuale abbia bisogno si regolamentazioni che attualmente non ci sono. In tutti gli Stati ci sono norme che danno diritti alle coppie anche non sposate, in Italia ancora no. In ogni caso meglio estendere diritti a una coppia di gay bergamaschi piuttosto che a una coppia, pur sposata, straniera".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vittori0

    08 Maggio 2015 - 16:04

    E'una realtà,inutile volerla nascondere!!

    Report

    Rispondi

  • ireneus

    08 Maggio 2015 - 14:02

    Questi vanno cacciati

    Report

    Rispondi

  • oenne

    08 Maggio 2015 - 11:11

    dimenticavo di dire che adesso ""la lega ""si mette A 90 G_ x giocare con i zozzi _ fatte skiffooo _ W BERLUSCONI lieder della nostra sana etnia _

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      08 Maggio 2015 - 14:02

      oenne il berlusca é finito e rincoglionito per giunta!! chiedi a Luxuria che la Pascale invita a cena col Berlusca presente!!!!

      Report

      Rispondi

blog