Cerca

Il rottamatore: "Antonio, ci fai perdere"

Pd, Renzi attacca Ingroia: "Rivoluzione civile ci fa perdere"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Matteo Renzi parla dal palco di Napoli per la campagna elttorale del Pd e fa il gioco di Pier Luigi Bersani. Anche lui ormai è schierato sulla linea del segretario. Così il giovane sindaco di Firenze fa i compitini e porta acqua al mulino di chi lo voleva fuori dal Pd. E così attacca Antonio Ingroia, colpevole di essere il guastafeste per il Pd in Campania. Con la sua Rivoluzione Civile, l'ex pm può portare via voti preziosi al centrosinistra in una regione chiave per la corsa al Senato. "L’operazione politica della lista di Ingroia è un evidente rischio di autogol del centrosinistra. I cittadini sapranno scegliere". Poi un altro affondo al magistrato, questa volta diretto: "Mi spiace che un giudice lasci pro tempore la magistratura - dice - e se non raggiunge il quorum che succede? Torna a fare il giudice? E’ un meccanismo che mette in discussione la terzietà del giudice, l'imparzialità".  Ed ancora, riferendosi alla querelle sollevata da Ingroia con la Boccassini su Falcone: "A me piace l’idea che si lascino riposare i morti, e in particolar modo i morti che sono un patrimonio di tutto il paese". Infine, a suo giudizio "la soluzione proposta da Ingroia non ha alcuna possibilità di andare al governo del paese. E’ una mera operazione di testimonianza, che se va bene è inutile, se va male fa danno al centrosinistra", riferendosi alle dichiarazioni del leader di Rivoluzione civile che si è detto pronto a sostenere il Pd se abbandona Monti. Insomma ormai Renzi fa le veci di Bersani e fa il "lavoro sporco". Il "no" ad Ingroia lo dice lui. Pier, si sa, non legge gli sms dell'ex pm.

Renzi contestato -  Ma la serata napoletana di Matteo Renzi si è chiusa con una contestazione. Mentre il giovane sindaco si trovava a piazza Trieste è stato contestato duramente da un gruppo di manifestatnti che hanno cercato di srotolare uno striscione con uno slogan a favore dell'astensionismo. I contestatori sono stati fermati dalla polizia. "Pagerete caro, pagherete tutto, ladri", hanno gridato rivolgendosi a Renzi. L'appello al voto utile a quanto pare non è stato digerito. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    09 Febbraio 2013 - 20:08

    e ha anche il coraggio di parlare? Un paradiso che la regione rossa gestita nel modo peggiore da sempre ,disastrata , indebitata , uno sfacelo ambientale ,Genova che sembra un suk, ha solo rovinato.Maldestro è Lei ,saper tacere , a volte , è un pregio

    Report

    Rispondi

  • 654321

    09 Febbraio 2013 - 18:06

    Sovietico fava neurocompagnoleso e' con onore che sarai decorato con la preziosa spilla da indossare con la maglietta con su scritto SONO UN COGLIONE. ora sfoggerarai con il fregio MPS , MENTECATTO POSTANTE SINISTRO. Parlaci della tua regione la Liguria, come e' messa e cosa e' successo con la cura di colui che hai dichiarato bravo bravissimo il tuo Monti. Osti attento alle brinate, copriti la testolina, altrimenti a maggio non potrai essere una grandissima fava.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    09 Febbraio 2013 - 15:03

    Renzi... che brutta fine. Magari facendo il verso a bersani, quel bersani che una base vecchia e con bassa scolarità gli ha preferito, potrà essere utile a Renzi per un futuro nel PD.... ma certo non dà una immagine POSITIVA di sè a quelli FUORI dalla suddetta base vecchia ed ignorante, e che sono il vero futuro del paese.

    Report

    Rispondi

  • lucianaza

    09 Febbraio 2013 - 14:02

    ma tu guarda, dopo che Renzi ha abbandonato la città per mesi per occuparsi della sua carriera, poi tornato a fare il sindaco, si mette a dire male di Ingroia e nessuno che gli rinfacci niente. Temo che qui le palle non le abbia più nessuno dei politici, sono tutti d'accordo, chi vincerà avrà sempre il dovere di spartire con chi non ha vinti, ma è già tutto previstio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog