Cerca

L'attesa a Strasburgo

Silvio Berlusconi, la sentenza sulla Legge Severino: "A settembre sarò candidabile". Renato Brunetta: "Così cambia tutto"

"A settembre cambia tutto. Se a Berlusconi viene restituito l'onore e l'elettività, cambia tutto. Nello scenario politico, nel centrodestra, nei rapporti con la Lega, nei rapporti con Renzi. Cambia tutto". Ne è sicuro, Renato Brunetta. Il capogruppo dei deputati di Forza Italia e in generale tutti gli azzurri attendono con ansia e ottimismo metà settembre, quando a Strasburgo la Corte europea dei diritti dell'uomo sarà chiamata ad emettere la sentenza sul ricorso di Silvio Berlusconi contro la legge Severino.

Incandidabilità e retroattività - Se i giudici europei giudicheranno illegittima l'applicazione retroattiva della legge che lo scorso novembre ha escluso Berlusconi dal Senato rendendolo incandidabile (dopo la condanna al processo Mediaset), allora il Cavaliere potrà tornare davvero in lizza, in prima fila nella lotta con Matteo Salvini per la leadership del centrodestra. 

Il caso De Magistris - C'è poi un altro appiglio giudiziario: il 20 ottobre la Corte Costituzionale si pronuncerà sulla questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tar di Napoli che ha congelato la sospensione del sindaco Luigi De Magistris. Anche qui c'entra la Severino, la cui applicazione retroattiva secondo il Tar vìola gli articoli "2, 4, 51 e 97 della Costituzione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andsimo

    29 Agosto 2015 - 18:06

    "Bomba in arrivo" ma chi ve li scrive i titoli ? Sono tutti così quelli di questo "giornale". Servono solo ad attirare , poi leggi e c'è la metà (quando va bene) di quello che il titolo annunciava

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    29 Agosto 2015 - 17:05

    anche per questo motivo sono oltre la destra e ovviamente oltre la sinistra.

    Report

    Rispondi

  • lonato47

    29 Agosto 2015 - 17:05

    A casa !! Tutti, con un calcio nel culo a cominciare da chi ha ridotto Forza Italia al 10% ed ha ancora l'aria saccente e bullesca.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    29 Agosto 2015 - 16:04

    Evidentemente non ha capito niente! Se vuole mettersi in lotta contro Salvini, questo distruggerà completamente qualunque speranza di rifondare il centroDestra. Altro che "uniti si vince", come va ripetendo Toti a ogni pià sospinto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog