Cerca

Attacco totale

Salvini: "I nazisti nel nome di Allah". Le sue parole-terremoto da Israele

L'attacco di Salvini:

Lancia un parallelismo forte Matteo Salvini durante la sua prima visita in Israele da segretario della Lega nord. Alla fine della visita al Museo della Shoah a Gerusalemme, Salvini è stato netto: "I nuovi nazisti - ha detto - sono quelli che ammazzano in nome di Allah. Nessuno deve voltarsi mai più dall'altra parte di fronte ai nuovi folli che spargono sangue innocente". Le similitudini dell'Europa negli anni Trenta con quella di oggi secondo Salvini sono parecchie: "La Shoah deve far parte della nostra identità di uomini. La tragedia avvenne quando la maggioranza rimase silenziosa. Se Hitler allora fosse stato fermato, non ci sarebbero stati 6 milioni di morti. Se oggi qualcuno pensa che con i nuovi nazisti si possa dialogare, mi ricorda l'Europa degli anni '30". Il pericolo oggi, secondo il leghista "si chiama estremismo islamico. Non c'è un ritorno all'antisemitismo, sepolto dalla storia. Ci sono episodi limitati che vanno condannati con estrema durezza e stroncati sul nascere. I nuovi pericoli sono altrove".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    31 Marzo 2016 - 10:10

    Salvini la smetta di scimmiottare il "partigianismo" degli eterni resistenti della sinistra cattokomunista, di nostalgici della guerra civile, in Italia, ce ne sono fin troppi e quel letamaio è già occupato stabilmente dalla sinistra. Si ricordi che Borghezio a Roma fu eletto grazie all'appoggio di Casa Pound... ma se ha già preso accordi con Casaleggio per far vincere la grillina...

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    30 Marzo 2016 - 18:06

    Mai nessun politico ha detto parole più giuste e reali. Molto bene Salvini ti sei guadagnato altri 2 punti, alla faccia del " i bomba" Renzi.

    Report

    Rispondi

  • tuula

    30 Marzo 2016 - 16:04

    Forza Salvini

    Report

    Rispondi

    • marino43

      30 Marzo 2016 - 18:06

      Senti Marino Brini(tuula) vuoi dargli forza a uno che quando va a Venezia è veneziano, va a Bologna è bolognese, va a Catania è catanese...è passato attraverso i centri sociali e lo hanno cacciato, si è intrufolato nella lega unico baluardo al non lavoro, ha due famiglie e tu continui a sollecitarlo ad andare avanti? Un nullafacente per sua ammissione. Ma va a farti friggere!

      Report

      Rispondi

    • marino43

      30 Marzo 2016 - 18:06

      Senti Marino Brini(tuula) vuoi dargli forza a uno che quando va a Venezia è veneziano, va a Bologna è bolognese, va a Catania è catanese...è passato attraverso i centri sociali e lo hanno cacciato, si è intrufolato nella lega unico baluardo al non lavoro, ha due famiglie e tu continui a sollecitarlo ad andare avanti? Un nullafacente per sua ammissione. Ma va a farti friggere!

      Report

      Rispondi

blog