Cerca

Vita da star

La Kyenge fa la "vip" a Venezia,
motoscafo e conferenza stampa
..."solo con i giornalisti amici"

Il Fatto mette nel mirino il ministro dell'integrazione. L'accusa: "Ha parlato ma solo con i cronisti che voleva lei. A noi c'ha lasciato fuori dal padiglione"

La Kyenge fa la "vip" a Venezia,
motoscafo e conferenza stampa
..."solo con i giornalisti amici"

Cècile Kyenge ormai è una vip. Passerella al Festival del Cinema di Venezia, giro in motoscafo con le figlie e poca voglia di parlare con i giornalisti sgraditi. A raccontare la "vip Kyenge" è il Fatto che punta il dito contro il ministro dell'Integrazione. A quanto pare durante la visita, la Kynege è stata scortata dai suoi uomini di scorta come fosse una star del red carpet. Ma non finsice qui, sempre il Fatto racconta che dentro il padiglione dove la Kynege ha parlato è stato vietato l'accesso ad alcuni giornalisti. Gli uomini della sicurezza hanno risposto: "Qui non si può entrare, qui c'è già la stampa chiesta dal ministro". Come dire "qui ci sono i fan della Kynege, gli altri restino fuori". Insomma il ministro non vuole domande scomode, preferisce evitare il dibattito con la stampa che non è allineata con le sue idee. La Kyenge ha una lista di giornalisti a cui "chiede di presenziare" alle conferenze stampa. Non proprio un buon metodo per "integrarsi" con il mondo della stampa e soprattutto con chi magari non la pensa come lei. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • degrel0

    05 Settembre 2013 - 16:04

    di quei coglioni (bipartisan)che l'hanno voluta ministro!

    Report

    Rispondi

  • framave

    05 Settembre 2013 - 12:12

    Guardiamo i titoli di studio per accesso all'università della ministra negra, figlia 38 di un mandrillo della savana

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    04 Settembre 2013 - 18:06

    i peggiori difetti dei sinistri italici li ha presi tutti!

    Report

    Rispondi

  • white warrior

    04 Settembre 2013 - 15:03

    Trovo giusto sapere cosa fa un Ministro che, parola di Letta il Temporeggiatore che tira a campare, sta cambiando l'Italia. Come? Difficile dirlo, Letta non ha avuto la compiacenza di spiegarlo. Ma ecco che la Kyenge scatta in avanti verso la modernità che ci porta dal Congo e così, si dice d'accordo con la proposta di un assessore del comune di Venezia: via le neo-colonialiste parolacce 'padre' e 'madre', cose che in Congo manco sanno che siano, espulsione immediata per abominii lessicali di una lingua che la sig.ra ha appena imparato! Il senso di Kyenge per la famiglia allargata, che, stando all'ultimo censimento, conta 34 membri, può spiegare la predilezione per i numeri. Non spiega ancora, però, perché Letta abbia scelto una congolese per cambiare l'Italia e portare a termine il programma risorgimentale di 'fare' gli italiani, proprio mentre sono in via di estinzione: ma l'ha fatta lui e quando avrà tempo per pensare una cosa così fondamentale fatta senza pensarci, la spiegherà.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog