Cerca

nel mirino

Dimissioni Pdl: Napolitano, Cei e Spread
tutti contro Berlusconi

Silvio Berlusconi

Berlusconi nel mirino: visto da Benny

Tutti contro Silvio Berlusconi. Una levata di scudi contro l'ex premier che, dopo quasi sessanta giorni di tentennamenti e di decisioni altalenanti ha deciso di "andare fino in fondo". Deciso, con l'appoggio dei sui parlamentari, a staccare la spina a Letta Silvio Berlusconi adesso è più solo che mai. Dopo un mese e mezzo passato ad ascoltare consigli di falchi e colombe, dopo notti insonni e tanti vertici e ragionamenti sul suo futuro, sulla strada migliore da seguire per evitare la decadenza in Senato (lui aveva chiesto il ricorso alla Consulta della legge Severino) Berlusconi ha deciso di andare fino in fondo. Ma adesso si ritrova tutti contro. 

Tutti contro - Giorgio Napolitano primo tra tutti. Indignato per la decisione del Pdl di far saltare le larhe intese, ha usato parole che non lasciano spazio all'appello: "Non posso che definire inquietante l'annuncio di dimissioni di massa di tutti gli alleati del Pdl. Non occorre poi neppure rilevare la gravità dell'evocare un "colpo di Stato" o "un'operzione eversiva" in atto contro il leader del Pdl. L'applicazione di una sentenza di condanna definitiva è dato costitutivo di qualsiasi Stato di diritto in Europa". chiuso. Napolitano chiude alla possibilità del voto anticipato. Ma dopo la rampogna di Napolitano, arriva anche quella della Cei che, attraverso il segretario, dice: "Occorre lavorare a  soluzioni che garantiscano la stabilità, presupposto per la tenuta   del Paese e per la coesione sociale, in questo momento di crisi: è un  valore da perseguire in tutti i modi". Come se non bastasse, arriva anche la sentenza del solito spread: è salito il differenziale tra  btp e bund tedeschi:a la Spagna torna a essere meglio dell’Italia per lo spread. Il differenziale tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti schizza a 263 punti sulla piattaforma Bloomberg, per un rendimento del 4,43%. Per gli analisti la causa dell'aumento dello spread è legata all'incertezza politica.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • white warrior

    29 Settembre 2013 - 23:11

    La presenza nel forum dei sinistri, ora, non è dovuta a zelo proselitistico, ma per vendicare il sopruso commesso dai be.ni che frequentano i forum della 'Grande Stampa'. Bugia propedeutica al seguito: che tutti i disonesti sono uguali per l'onestà fatta partito - e non è vero, perché sugli scandali della Sin. e sullo scandalo della magistratura amica, omertà (lo dicano alla 'Gra. Sta.' che tace su Mps). Craxi: nulla contro chi, più di sin. di lui, aveva corrotto prima, più e più capillarmente di lui, occupando istituzioni (dalla magistratura all'Università)e soc. civ. Quindi, si dà dei lanciatori di monetine a tutti i ber.ni, come si fosse stati lì con loro a passargli gli spiccioli. Nessun cenno a intellettuali e comici che dimostrano la stessa propensione all'indignazione continua solo contro B. e be.ni. Che dire? Che i sinistri, cubo cabasisi stratosferici, intendono l'onestà nel senso che vogliono essere sicuri di illudere se stessi, prima di mentire (e insultare) agli altri.

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    29 Settembre 2013 - 13:01

    voi bananas berlusconiani non state bene. ti ricordo che c'eravate anche voi, quelli della destra storica, fuori dal Rafal a lanciare monetine contro Craxi. ti ricordi chi era nascosto dietro a Craxi? ma il nano, ovviamente. poi continui scrivendo che intorno all'ambasciata russa c'è un cordone di polizia politica e segreta pronta ad arrestare il nano delinquente se cercasse di farsi dare asilo politico dal comunista Putin... incredibile la quantità di cazzate che scrivete!

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    29 Settembre 2013 - 13:01

    ha ragione, i sinistri dovrebbero scrivere solo in quei giornali di merda che li rappresentano. peccato che su il corriere, repubblice e il fatto, l'unità non la leggo, ci siano centinaia di coglioni berlusconiani che ci scrivono quotidianamente. ora mi chiedo, i sinistri non possono scrivere qui e sul il giornale e voi, invece, potete fare il cazzo che vi pare? e continuerei dicendo che oltre penati, salvato proprio dalla prescrizione come il delinquente, e lusi, ci sono belsito, er batman e tanti tanti altri personaggi di sx e di dx. infine, ma lo hai capito che dentro la MPS c'erano anche quelli del PDL? ti sai mai chiesto il perché i giornali e le tv del pregiudicato non abbiano mai spinto su quella faccenda? FESSO!

    Report

    Rispondi

  • white warrior

    29 Settembre 2013 - 11:11

    Sopravvalutare i propri insulti, ritenendo che, come formule magiche, operino conversioni politico-elettorali, prova come la presunzione sia inversamente proporzionale alla superiorità intellettuale e morale di cui i cubo-cabasisi si fregiano per uno sfrenato bisogno di autocompiacimento. I voti, come lo spirito della democrazia vuole, vanno e vengono per mille ragioni, ma la capacità dissuasiva e addirittura, persuasiva dell'arroganza e delle farneticazioni di chi dimostra solo come non sopporti che esista al mondo chi ha opinioni diametralmente opposte, è frutto di scarsa capacità di giudizio e delirio di onnipotenza. Nonché della disponibilità a dimostrare questa refrattarietà verso il mondo reale, non creato a propria immagine e somiglianza, passando dalle piazze virtuali a quelle reali. Leggere ciò che diverte è una scusa ipocrita a uso degli altri più divertente di quella che rifilata a se stessi per cui ci si è arrogati la missione di convincere chi si insulta in continuazione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog