Cerca

La spifferata

Matteo Salvini, il retroscena di Augusto Minzolini: "Il premier sarà Giancarlo Giorgetti"

30 Marzo 2018

0
Matteo Salvini, il retroscena di Augusto Minzolini: "Il premier sarà Giancarlo Giorgetti"

"Eminenza grigia del Carroccio", Giancarlo Giorgetti è indicato come uno dei "papabili per Palazzo Chigi", scrive Augusto Minzolini sul Giornale, ma lo stesso Giorgetti è molto deluso dai grillini: "Con questi si rischia di non andare da nessuna parte.
Mi sbaglierò, ma qui saremo costretti a guardare verso il Pd, magari per un governo guidato da un premier leghista". 

Insomma, mentre si parla dell'accordo tra Movimento 5 stelle e centrodestra, regna di fatto una "sorta di pessimismo cosmico e si esplora altro". Tanto che Matteo Salvini sta facendo i conti in tasca a Luigi Di Maio "per dimostrare che non ci sono altre strade". Mentre Silvio Berlusconi, secondo quanto raccontano i suoi è "dubbioso: Bisogna vedere se il treno partirà - ha ammesso - e se a noi convenga salirci sopra o meno".

Sorgono alcuni interrogativi. Si chiede Minzolini: "Di Maio accetterà di fare un passo indietro, per dare via libera ad un altro candidato premier, visto che Salvini non potrà mai accettare di essere un suo vice? Ed ancora: i grillini saranno mai disposti a formare un governo, avendo in maggioranza anche Forza Italia?". Tutti sperano nel fattore tempo: "Di Maio - osserva il leghista Roberto Calderoli - alla fine, per forza di cose, accetterà di non essere il premier. L'azzurro Marco Marin, si sbilancia ancora di più: L' accordo è fatto. Di Maio ora perderà un po' di giorni e, poi, tornerà da noi. Magari per fare un governo che come premier abbia Giorgetti e non Salvini". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media