Cerca

Il retroscena

Braccio di ferro Salvini-Conte, il veto leghista sul segretario generale di Palazzo Chigi

14 Giugno 2018

0
Braccio di ferro Salvini-Conte, il veto leghista sul segretario generale di Palazzo Chigi

E' stata lunga e non priva di momenti di tensione la trattativa tra Lega e Movimento 5 stelle sui 45 sottosegretari. Intanto, ci sono state polemiche all'interno degli stessi pentastellati per le quote rosa ignorate e per la nomina di un condannato. Ma soprattutto, c'è stato il veto della Lega sulla candidatura di Giuseppe Busia voluto dal premier Giuseppe Conte come segretario generale di Palazzo Chigi.

Riporta Repubblica che Matteo Salvini avrebbe voluto un suo uomo, Claudio Tucciarelli, già capo Dipartimento Riforme istituzionali ai tempi del ministro leghista Roberto Calderoli. Nel caso in cui prevalesse la scelta di Giacomo Lasorella, funzionario di lungo corso della Camera, Tucciarelli sarebbe indicato per dirigere il Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi.  

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media