Cerca

Golgota giudiziario

Berlusconi, il 10 aprile udienza su affidamento ai Servizi sociali

La Cassazione deciderà sulla pena alternativa al carcere per il Cav a poco più di un mese dalle elezioni del 25 maggio

Berlusconi, il 10 aprile udienza su affidamento ai Servizi sociali

Sarà un mese di fuoco per lui e non solo, quello che attende Silvio Berlusconi tra il 18 marzo e il 10 aprile. Il Golgota giudiziario del numero uno di Forza Italia avrà infatti due tappe importanti a pochi giorni l'una dall'altra. La scorsa settimana, la corte d'appello di Milano aveva reso noto che il 18 marzo avrebbe deciso sull'eventuale ricalcolo dell'interdizione dai pubblici uffici comminata al Cavaliere come pena accessoria alla condanna subita nel processo Mediaset per frode fiscale. Oggi come oggi il periodo in cui Berlusconi dovrà stare lontano dalla politica e da qualunque altro incarico pubblico è fissato a due anni. Ma i suoi legali avevano chiesto che fosse ridotto. Oggi, invece, è arrivato l'annuncio della data in cui la Cassazione deciderà sull'affidamento di Berlusconi ai servizi sociali, cioè sulla pena alternativa al carcere che dovrà scontare (per un anno) sempre in conseguenza della condanna per frode fiscale. Settimane importanti, dunque, per il futuro politico e personale del leader di Forza Italia. Ma, in queste settimane di estrema fibrillazione della politica, anche per il panorama politico italiano, considerato che di lì a un mese, il 25 maggio, sono fissate le elezioni europee. E non è detto che nella stessa giornata non si vada a votare anche per le politiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gianni16648

    26 Gennaio 2014 - 10:10

    Si è proprio vero si muovono a comando, appena Berlusconi si anima ecco che arriva la magistratura. , che anche se sbaglia non paga mai , premetto che non sono particolarmente pro Berlusca , ma quel che è giusto bisogna dirlo

    Report

    Rispondi

  • alvit

    20 Gennaio 2014 - 18:06

    l'ordine è arrivato, ora si muoverà il carro dei komunisti travestiti da giudici e per il Cav saranno ca@@i amari.Sicuramente se la è cercata, pagherà ciò che ci sara da pagare, magari ai servizi sociali, ma quello che ci deve preoccupare è questa masnada di omuncoli che partono lancia in resta a comando. Il komunismo purtroppo in Italia esiste ancora e sta usando ancora i metodi stalinisti.

    Report

    Rispondi

  • valerio5

    20 Gennaio 2014 - 18:06

    ahoo!!!!!!!!!!!!!!!!! la sentenza è di agosto 2013, semo arrivati a far si che l'attesa è più lunga della pena che sconterà, se mai la sconterà, l'amichetto suo, quello che è in piena sintonia col pregiudicato avrà il tempo per aggiustargli qualche decretino d'urgenza, e voilà tutto passerà in cavalleria. ricordo al fiorentino arrivista e spregiudicato che a roma si dice CHI SI SOMIGLIA SI PIGLIA; vai BEPPE ALLE PROSSIME AVRAI ANCHE IL MIO VOTO E VEDRAI CHE SARAI TU AD ANDARE AL BALLOTTAGGIO

    Report

    Rispondi

  • afadri

    20 Gennaio 2014 - 18:06

    adesso ne siamo certi, dietro ai magistrati c'è un certo baffetto.!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog