Cerca

PENSIERO E CIBO SANO

Ossigeno: 'respiro di benessere'
che attraversa tutta la nostra vita

Dalla sapienza della natura l’artigianalità di un alimento versatile che attiva l’equilibrio tra corpo e mente, regalando una carica di energia positiva a partire da mandorle e anacardi

0
Daniela Cicioni

Daniela Cicioni

Accostarsi alle materie prime che la natura ci offre per alimentare il corpo con lo spirito di chi si incammina in un viaggio alla ricerca di se è la filosofia che ha ispirato il primo numero di 'Ossigeno'. Elements of life. Il progetto editoriale che condensa le creazioni culinarie della chef Daniela Cicioni, guru italiana della cucina crudista e vegana, è frutto di un’equipe multidisciplinare e presenta un caleidoscopio di luoghi, discipline, voci, esperienze culturali. Ossigeno è una rivista semestrale realizzata per divulgare il ‘respiro di un nuovo pensiero’, espressione usata efficacemente da Mario Zani di Eurocompany, che meglio esprime la visione del lavoro di quest’azienda di Ravenna, specializzata nella produzione di frutta secca e frutti disidratati. La modalità periodica scelta dall’azienda per comunicare ispira ricorrenza e ciclicità alla base a un tempo della vita e della natura. In collaborazione con l’azienda ravennate la chef ha realizzato un prodotto vegetariano al 100 per cento italiano a base di anacardi e mandorle. La frutta secca viene pestata in parti uguali e messa in ammollo in uno speciale contenitore con acqua e batteri lattici per circa 10 ore. Successivamente vengono aggiunti acqua e sale, quindi il prodotto viene macinato. La fermentazione avviene in cella a temperatura controllata fino al raggiungimento del valore di sicurezza del pH. Quindi il semilavolato viene messo in stampo ed essiccato per 24 ore per togliere i liquidi in eccesso. Al termine dell’essicamento rimane in cella di stagionatura per circa 5 giorni fino a raggiungere il grado di essiccazione desiderato.

Il risultato è un prodotto dal retrogusto sapido e dalla consistenza morbida, dal colore chiaro ma naturale, mai bianco perfetto. La sua versatilità ne fa l’accompagnamento ideale di salse, primi e secondi piatti. Le tecniche della fermentazione e dell’essicazione hanno una storia di millenni. Con l’utilizzo di batteri 'buoni' si lascia alla natura il compito di trasformare le materie prime coi ritmi che le sono propri. “La natura custodisce enormi potenzialità gastronomiche”, riconosce la cuoca Daniela Cicioni, intervistata per la presentazione della rivista 'Ossigeno' e insieme alle tecniche da lei utilizzate per preparare il menu illustrato nella rivista, ci regala cibo che gratifica il palato e salvaguarda la salute. Infatti la disciplina di pensiero dei tempi moderni è l’alimentazione sana, vera e propria religione del XXI secolo. Ogni giorno nel mondo ben 1600 persone cambiano il proprio regime alimentare. Secondo i dati della ricerca Nielsen Global Survey Health and Ingredient Sentiment, Q1 2015 (Inchiesta globale sul sentiment di ingredienti e calore) che ha coinvolto 30 mila soggetti in 63 paesi è in atto una vera e propria rivoluzione che porta un numero sempre maggiore di persone alla consapevolezza della stretta correlazione tra dieta sana e salute. Ciò è dovuto in parte all’invecchiamento della popolazione in atto in quasi tutto il mondo, al diffondersi di malattie croniche o al cronicizzarsi di patologie acute ma anche all’innalzarsi del livello culturale medio e alla maggiore disponibilità di informazioni grazie alla rete.

Se il 67 per cento dei consumatori a livello globale preferisce metodi di produzione etici e trasparenti  e il 71 per cento predilige i cibi bio, ben il 53 per cento di loro sarebbe disponibile a pagare un prezzo più alto per prodotti che non contengono ingredienti indesiderati e, anzi, siano naturalmente funzionali cioè offrano percentuali più elevate di ingredienti sani nello stesso alimento. Si tratta di una sfida che Eurocompany e Daniela Cicioni hanno vinto perché il loro prodotto  è senza glutine, senza additivi, ne addensanti o conservanti. E’ inoltre sicuro per intolleranti al lattosio, in quanto privo di latte o derivati. Il produttore è come il viaggiatore che parte per un lungo viaggio di scoperta di sé e di ciò che lo circonda, e per affrontarlo al meglio si prepara spogliandosi di tutto ciò che è superfluo. Durante il cammino incontrerà compagni di viaggio e avrà modo di respirare un’aria nuova. Ossigeno si avvale infatti della collaborazione di persone che hanno fatto propri i valori del benessere alimentare, del movimento e della perfetta armonia tra corpo e mente e li esprimono in una varietà di forme: artistiche, fisiche, sensoriali. Seguono cioè percorsi diversi per arrivare a un’unica meta. (MARTINA BOSSI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media