Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Elle", una Huppert mai così brava e fascinosa: il tocco di Paul Verhoeven

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

ELLE
Tv, Rai4, ore 21.20
Con Isabelle Huppert,  Charles Berling, Anne Consigny. Regia di  Paul Verhoeven. Produzione  Francia 2016.  Durata: 2 ore e 10

LA TRAMA
Michelle è una donna  in carriera. Dirige  con successo  una factory di videogiochi ed è una dura, invulnerabile e priva assolutamente di remore (il suo amante  è il marito della sua migliore amica). Quando una sera viene violentata non va in crisi. E non va dalla polizia.  Cerca per conto suo l'aggressore e quando lo trova non lo denuncia. Inizia  con lui  un crudele gioco gatta contro topo.

PERCHÈ VEDERLO
Perché Isabelle Huppert  non è mai stata così brava. E così fascinosa. E Paul Verhoeven ha aggiunto un altro sulfureo personaggio alla galleria dei suoi acidi ritratti femminili ("Basic instinct" "Showgirls"). Una come Michelle non la vorresti incontrare nella tua vita. Anche perchè se la incontrassi  ti troveresti sempre un passo indietro a lei.

Dai blog