Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carla Bruni è incinta. Lo chiameranno Silvio?

Gossip sulla granvidanza della prermière dame. E il prossimo anno si vota in Francia

  • a
  • a
  • a

La notizia è di quelle succulente e infatti sta facendo il giro del mondo: Carla Bruni è incinta. Ovviamente il papà del bebé è il presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, che la bella ex top model italiana ha sposato il 2 febbraio 2008. L'Eliseo, però, non conferma né smentisce l'indiscrezione pubblicata da un noto settimanale femminile di gossip, Closer, da oggi in tutte le edicole di Francia. Trovata pubblicitaria, sorpresa di Pasqua o dolce verità? Di sicuro, la première dame da qualche mese si era lasciata andare a confidenze con gli amici più intimi, e anche con qualche giornalista di fiducia, sul fatto che avrebbe voluto un altro figlio. E l'ipotesi di una gravidanza era già emersa di recente e poi smentita. Carlà è già mamma di Aurelien, nove anni, nato dalla relazione con il filosofo Raphael Enthoven. Una storia lunga, precedente all'incontro con il futuro leader francese, su cui è stato scritto perfino un libro: Pas de grave (Niente di grave) da Justine Lévy. Una storia vera sia per l'autrice, figlia del celebre Bernard Henry Levy, sia per la stessa Bruni, ritratta come una mangiauomini e rovina famiglie. Perché Justine Levy era la moglie di Raphael Enthoven, che l'ha lasciata per mettersi con una modella famosa, un po' bohemienne, regina delle passerelle, corteggiata e amata da stilisti e star dello spettacolo. chi era quella modella? Carla Bruni, che infatti per il suo Raphael ha composto l'omonima canzone, una delle più belle del suo cd d'esordio. Per Justine Levy, invece, è stato un lento precipitare nell'abisso, anoressia, droga, depressione: solo con la scrittura è riuscita, alla fine, a ritrovare se stessa. Nel frattempo la storia tra Carla Bruni e il giovane filosofo si è dissolta, come tante altre prima di quella. Però resta Aurelien, figlio di una passione definita fortissima dalla stessa Carlà. Poi l'incontro con Sarkozy, la crisi di lui con la moglie Cecilia (così simile alla Bruni), la vittoria all'Eliseo. Anche Sarkò è già genitore, ha avuto tre figli da precedenti nozze. E adesso pare in arrivo il quarto. Un pupo che rischia, fra l'altro, di essere il vero protagonista della campagna elettorale per le presidenziali di Francia, che Sarkò vuole vincere a tutti i costi. Nonostante le critiche per l'attacco in Libia e per la gestione dell'emergenza profughi. Le tensioni, perfino con il governo dell'amico Silvio Berlusconi, non sono mancate, sebbene l'asse tra i due non sia mai stato compromesso. E' vero qualche volta, madame Bruni ci ha messo del suo, ad esempio sulla questione Cesare Battisti e su altri ex Br coccolati dall'intellighentia d'Oltralpe. In più l'opposizione interna al governo francese, la vittoria dei socialisti alle Amministrative, ha fatto precipitare un po' la popolarità di Sarkò, che il prossimo anno si gioca tutto. Chissà che la notizia di una gravidanza per la 43enne Carlà e Monsieur le president non sia la spinta per ridare slancio all'immagine un po' offuscata della Francia. E se è maschio come lo chiamano? Silviò? O Muammar in onore del bombardato Gheddafi?         

Dai blog